I capelli a onde con le trecce sono facili da realizzare e permettono di seguire una delle tendenze capelli più in voga nell’ultimo periodo, quella dei capelli mossi naturali, adatto a tagli di capelli medi e a tagli di capelli lunghi.

Nessuna delle star più celebri e dal look più copiato ha resistito a questo trend, che negli Usa è chiamato beach waves e vuole appunto chiome dalle onde morbide come se si fossero asciugate naturalmente al sole durante una giornata in spiaggia: le hanno infatti sfoggiate, tra le altre, Kate Hudson e Selena Gomez, Blake Lively e Gigi Hadid, Gisele Bündchen e Jennifer Lawrence, Taylor Swift ed Emma Stone.

I capelli a onde con le trecce, del resto, sono il segreto delle donne per avere le chiome mosse senza calore e dimenticare per un po’ i capelli lisci da sempre, da prima che venissero inventati phon, piastre e ferri arricciacapelli.

Vediamo, allora, come si fanno i capelli a onde con le trecce passo dopo passo e soprattutto come farli durare di più.

  • In base a quanto tempo avete per realizzare i capelli a onde con la treccia potete utilizzare il phon per fissare le onde oppure potete tenere in posa le trecce per tutta la notte.
  • In ogni caso partite da capelli appena lavati, tamponati con un asciugamano, asciugando solo per pochi minuti le radici.
  • Se i capelli tendono molto all’effetto crespo, effettuate una maschera o un trattamento anti-crespo durante lo shampoo.
  • Per allungare la durata delle onde, spruzzate sui capelli uno styling per capelli mossi prima di fare le trecce.
  • Il numero delle trecce da fare dipende da quanti capelli avete, da quanto sono lunghi e da quanto volete che siano strette le curve delle onde. Con capelli lunghi, per onde molto morbide basterà una sola treccia; ma più trecce farete – e più le stringerete – più le onde saranno piccole e vicine e così via. Con capelli medi è consigliabile fare due trecce.
  • Se avete poco tempo, a questo punto prendete il phon e passatelo sulle trecce facendolo scorrere lentamente ma costantemente, per non rischiare di rovinare e “bruciare” i capelli. Lasciate poi che le trecce si raffreddino, infine scioglietele, pettinatele con le dita e passate della lacca per fissare l’effetto.
  • Se avete più tempo, potete lasciare le trecce in posa per 6-8 ore. Il consiglio più pratico è quello di tenerle per tutta la notte, per poi procedere sempre sciogliendole, pettinando con le dita e fissando con la lacca.