Terminate le sfilate parigine dedicate all’Haute Couture, è il momento di tirare le somme e capire quali sono le tendenze da cui lasciarsi ispirare, non solo per l’abbigliamento e il beauty look, ma anche per i capelli Autunno-Inverno 2018/19.

Del resto, è ancora negli occhi e sulla bocca di tutti uno dei momenti più memorabili della settimana, la passerella di Kaia Gerber per la collezione Valentino Haute Couture Autunno-Inverno 2018/2019: il look della modella, che indossava un abito ampio triangolare ricoperto di strati di piume rosa, era completato da una parrucca ultra voluminosa con capelli all’indietro e cotonatura anni Sessanta. Merito del Global Creative Director di Redken, Guido Palau, che si è ispirato alle acconciature alla Maria Antonietta e alla Jane Fonda di Barbarella.

Ispirazione vintage e tanto volume nel prossimo futuro per i nostri capelli, dunque. E poi? Ecco le tendenze capelli Autunno-Inverno 2018/19 che arrivano dalle ultime sfilate Haute Couture. Tra tagli, colori e acconciature, prendete ispirazione per le occasioni più importanti, ma anche per i look di tutti i giorni.

Acconciature anni Sessanta. Lo abbiamo già accennato e il messaggio dalle passerelle è forte e chiaro: per i capelli lunghi le acconciature Sixties saranno un must irrinunciabile. Naturalmente non si potranno raggiungere i volumi della parrucca di Kaia Gerber vista da Valentino, ma con lacca e cotonatura il risultato è assicurato. Acconciatura vintage anche da Fendi, con un raccolto che sposta il volume sopra la testa.

Foto: Facebook @Fendi

Foto: Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Riga al centro. Tra le tendenze da non perdere, perfetta per l’ufficio come per un appuntamento galante, la scriminatura centrale, su tagli medi e lunghi, che conferisce sempre una grande eleganza, nonostante la sua semplicità, come visto da Zuhair Murad, con capelli sciolti, o da Antonio Grimaldi, con capelli raccolti.

Foto: Gareth Cattermole/Getty Images

Foto: Ufficio Stampa/Imaxtree

Raccolti con ciuffo. A proposito di eleganza, non si può che guardare al Re delle serate speciali. Giorgio Armani Privé consigli acconciature raccolte con ciuffo o scriminatura laterale, perfette per dare risalto a viso, collo e décolleté.

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

Undercut rockabilly. Vi sembra tutto troppo classico? Una scossa arriva da Chanel: Karl Lagerfeld propone un ciuffo rockabilly da brillantina, perfetto da realizzare con un taglio undercut o un finto undercut.

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

Taglio corto alla maschietta. Un altro trend dell’anno che chi è pronta a una scelta drastica non può perdere è il taglio alla maschietta, che regala un piacevole contrasto con look iper femminili. Visto da Dior e da Giambattista Valli.

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

Frangia. Frangia sì, frangia no. Sebbene durante l’estate la frangia non sia tra i top trend, in autunno tornerà ad animare i nostri tagli medi, come proposto in passerella da Schiaparelli e da Givenchy.

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images

I colori. Messe da parte tinte al neon e bizzarre colorazioni, i capelli per le occasioni speciali dell’Autunno-Inverno 2018/19 saranno molto naturali, con una predilezione per il castano scuro e una concessione al rosso acceso per le carnagioni più chiare (Jean Paul Gaultier lo ama molto, con tagli lunghi e selvaggi!).

Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images