I capelli biondo platino sono molto amati dalle donne. Anche se a primo avviso non si direbbe, questo tipo di biondo, è davvero difficile da portare e trovare una tipologia di donna a cui stanno bene non è facile. Verrebbe da pensare “a ogni donna il suo colore”, o meglio il suo biondo, e in effetti è così. Se si ha la fortuna di nascere bionde naturali il discorso cambia, raramente madre natura sbaglia, quindi per questa categoria di donne portarlo sarà facilissimo.

Il discorso si complica se ci si accanisce contro il proprio colore volendo a tutti i costi un biondo, meglio se platino. Per osare con questa tonalità bisogna però avere dei requisiti fisici abbastanza definiti, altrimenti l’effetto finto prevarrà su tutto il resto. Per prima cosa chi vuole avvicinarsi a questa nuance di biondo deve avere una pelle chiara, anzi chiarissima. La pelle di luna sta benissimo con un colore di capelli di questo genere e ne esalta i riflessi. Se si ha una pelle ambrata, tendente all’olivastro, optare per una colorazione di questo tipo è sconsigliabile. Il distacco cromatico che si crea risulta troppo marcato e si perderebbe l’eleganza nordica ricercata.

Anche il colore degli occhi gioca un ruolo fondamentale. Se il binomio capelli biondi occhi azzurri è quello più ricercato, anche chi ha occhi verdi può tranquillamente optare per un colore così chiaro.  L’armonia che si crea tra un occhio chiaro ed un capello baciato dal sole è molto naturale e si avrà un viso davvero luminoso. Anche agli occhi scuri è concesso sfoggiare una chioma platino, con l’accortezza però di lasciare le radici dei capelli un po’ più scure rispetto alle lunghezze. In questo modo il distacco cromatico sarà meno marcato e ci sarà più armonia con l’intero viso.

Chi opta per una colorazione di questo tipo deve sapere che i metodi per arrivarci sono abbastanza invasivi, soprattutto se si parte da una base molto scura. Anche se le nuove tecniche di decolorazione sono molto più soft rispetto al passato, e tendono ad avere una maggiore attenzione alla salvaguardia del capello, chi vuole una criniera platino dovrà andare incontro a una serie di decolorazioni che, volente o nolente, andranno a indebolire il capello. Se avete in partenza una capigliatura stressata e sfibrata, un trattamento del genere è sconsigliabile. Meglio aspettare qualche tempo e nel mentre prendersi cura della cute e delle lunghezze con prodotti specifici. In questo modo si andrà a irrobustire il fusto per renderlo pronto al trattamento a cui lo verrà sottoposto.

Foto: Shutterstock