Il biondo scuro vive nuove glorie e ha un nuovo nome: Bronde. Le tonalità del momento vogliono, infatti, chiome a metà strada tra la tinta marrone (brown) e la tinta bionda (blonde), da qui la crasi in bronde.

Il nuovo colore ha spopolato sulle passerelle e ha monopolizzato l’attenzione di addetti ai lavori e non. Amato dalle star di casa nostra e d’oltreoceano, è diventato in poco tempo un fedele alleato per molte donne. Una nuova colorazione che abbraccia le  nuance del biondo avvolgendole di castano per un risultato naturale e di grande effetto.

Il biondo scuro che si ottiene con questa tecnica risulta luminoso, fresco e di grande tendenza. La palette di colori utilizzabili è vastissima, quasi infinita. Usando infatti, una miscela di biondi misti al castano si riesce facilmente a trovare la tonalità più adatta alle proprie caratteristiche, quella che riesce meglio a mettere in risalto i propri pregi e perché no, a nascondere qualche difetto.

È un passepartout che sta bene a tutte le donne e sarà una tendenza che non ci abbandonerà presto. Se il bronde vi sembra un azzardo e volete semplicemente rinfrescare il biondo scuro quello che fa per voi è l’hennè. Queste polveri di origine 100% naturale, non sono altro che piante essiccate, riescono a donare ai capelli dei riflessi molto naturali e duraturi. Provando una tonalità scura riuscirete a smorzare il vostro biondo, incupendo un po’ la chioma, e otterrete un biondo scuro di tendenza e naturale.

Il biondo scuro deve essere lucidissimo, altrimenti tenderebbe al cenere. Provate a servirvi ancora una volta l’hennè, in questo caso però prendetene uno neutro. Un impacco di questo tipo, oltre a nutrire i capelli e a svolgere un’azione idratante, luciderà la chioma come nessun altro prodotto era riuscito a fare fin d’ora. Se desiderate un effetto più estivo, provate qualche colpo di sole sul biondo scuro. La base più cupa si presta benissimo ad essere ravvivata e giocando con le sovrapposizioni di colore avrete un effetto “ baciate dal sole”.

Un ‘ottima alternativa per chi non vuole stravolgere troppo la propria immagine è quella di giocare con le stesse tonalità. Qualche ciocca tendente al castano sapientemente mixata con qualcuna più bionda darà nuova vita alla vostra testa e giocando con i chiaroscuri l’effetto volume e movimento sarà senza eguali. Provate anche lo shatush, ma mantenete il più possibile una base naturale. Illuminando solamente le punte il vostro viso ne guadagnerà e voi non avrete problemi di ritocchi alla ricrescita.