C’è voglia di cambiamento tra le tendenze capelli inverno 2018, con le tante proposte di colore e i tagli più hot, corti, medi e lunghi, ma quali sono le acconciature da provare per cambiare in poco tempo il proprio look senza ricorrere a forbici e tinte?

Le acconciature di tendenza di stagione arrivano dalle sfilate autunno inverno 2017-2018 di Milano, Parigi, New York e Londra, ma anche dallo street style e dalle intuizioni degli hairstylist: ci sono proposte per i capelli lunghi, come le trecce, la coda di cavallo e lo chignon, per capelli lunghi o medi, come le onde vintage, e per capelli lunghi ma anche medio-corti, come l’acconciatura effetto bagnato.

Se siete alla ricerca dell’ispirazione per i vostri look, da ufficio, per un appuntamento galante o per una serata tra amiche, ecco 5 acconciature da provare per i capelli inverno 2018.

Boxer braid. La boxer braid, o doppia treccia alla francese, è molto in voga, insieme alle trecce di ispirazione tribale, che ne mettono in fila sulla testa anche tre o quattro. La boxer braid non è difficile da realizzare con un po’ di pratica. Una volta divisi i capelli in due grandi ciocche, con scriminatura centrale, si prende la prima delle due grandi ciocche e si inizia a intrecciare dalla fronte verso la nuca. A differenza della treccia classica, bisogna inserire una piccola ciocca di capelli aggiuntiva nelle ciocche laterali mano mano che vengono intrecciate. Si ripete poi con la seconda grande ciocca e ogni treccia va fermata con un elastico.

Ponytail. La ponytail, la coda di cavallo, è una delle acconciature più amate. Si porta ferma a metà testa, sopra la nuca, oppure nell’elegante versione bassa, centrale o laterale, magari chiusa con un nastrino in velluto. Per realizzarla i capelli devono essere ben pettinati e divisi con scriminatura centrale o laterale (molto alla moda).

Chignon alto. Non accenna a finire il successo dello chignon: tra tutte le sue versioni – alto, basso, spettinato – quest’anno la più trendy è quella molto alta e solo leggermente spettinata.

Onde retro. Chi ha i capelli medi e lunghi può puntare su un’acconciatura anni Cinquanta con ampie onde morbide da diva. Per realizzarle, l’ideale è utilizzare il ferro arricciacapelli, e fissare il tutto con abbondante lacca.

Wet look. Non è prerogativa dell’estate il wet look, che prevede i capelli effetto bagnato, per lo più portati tutti all’indietro. Molto bello sul corto e sui medi strutturati, ha contagiato in questa stagione anche le chiome più lunghe, dando vita a look particolari.