Ci sono dei problemi che una donna liscia non potrà mai capire: come riuscire a gestire i capelli mossi senza rinunciare alle proprie onde naturali.

Già, perché spesso i capelli mossi sono anche indomabili, difficili da asciugare, soprattutto se tendenti al crespo. Eppure avere dei capelli fantastici, si può: basta solo prendersi cura di loro nel modo giusto. Vediamo allora dieci regole da seguire per curare al meglio i capelli mossi.

  1. Il modo migliore per lavare i capelli mossi è utilizzare uno shampoo senza solfati, componenti della maggior parte dei detergenti, che però sono troppo duri per la maggior parte riccioli. Se i capelli sono fini meglio lavarli a giorni alterni, si può stare anche più di tre giorni senza lavare quelli più grossi.
  2. Un conditioner, maschera, olio o balsamo che sia, è fondamentale per prendersi cura dei capelli secchi. Importante anche applicare un prodotto styling che funga da balsamo da non sciacquare. Basta essere sicuri di scegliere la formula giusta per fornire umidità senza appesantire.
  3. Prodotti per lo styling ad alto contenuto di alcool, come gli spray, rendono i riccioli un po’ troppo duri. Meglio ricorrere a gel e mousse, soprattutto se solubili in acqua, per dare volume e controllo ai capelli.
  4. Evitate il più possibile di tamponare con violenza i capelli con un asciugamano di spugna: lo sfregamento dei ricci, infatti, aumenta l’effetto crespo. Preferite, invece, un panno in microfibra. Per lo stesso motivo evitate il contatto con le sciarpe di lana, i maglioni e i cappelli che aumentano l’effetto statico della chioma.
  5. Mai asciugare i capelli senza diffusore: un ugello regolare, infatti, concentra l’aria calda su una piccola sezione alla volta, mentre un diffusore asciuga i riccioli uniformemente. Dopo aver applicato un prodotto che protegga dal calore, asciugate a testa in giù, avendo cura di passare bene su tutta la zona.
  6. Le spazzole con le setole aumentano l’effetto crespo, meglio utilizzare le dita per ordinare la capigliatura.
  7. Se volete essere certe che il taglio del parrucchiere stia bene non solo da bagnato, ma anche da asciutto, quando i capelli saranno di nuovo mossi, chiedete di effettuare un taglio a secco.
  8. Diminuite il più possibile il calore del phon, che altera le proteine ​​che danno all’arricciatura la forma a spirale.
  9. Preferite una federa del cuscino di seta a una di cotone. Questo tessuto, infatti, assorbe l’umidità, aumentando l’effetto crespo.
  10. Recatevi regolarmente dal vostro parrucchiere di fiducia, per eliminare le doppie punte ed effettuare una maschera idratante.