Sapere come avere capelli mossi naturali e senza piastra, e anche senza l’aiuto del ferro arriccia capelli, può essere la salvezza in diverse situazioni di emergenza a casa e fuori in cui non si hanno con sé questi “tecnologici” aiuti, ma può essere anche utile quando si vogliono rinforzare i capelli dopo un periodo di stress, e dunque si desidera evitare l’eccessivo calore della piastra.

I capelli mossi naturali e senza piastra, del resto, hanno un effetto delicato, con piccole e morbide onde che non hanno nulla a che fare con boccoli troppo artificiali e strutturati: sono proprio queste onde naturali ad andare sempre più di moda sia nei look di tutti i giorni sia per le occasioni speciali, come sottolineano le tendenze capelli elencate dagli hairstylist di tutto il mondo.

I metodi per dare vita ai capelli mossi al naturale senza l’uso della piastra prevedono di metterli in piega e in posa. Chi ha i capelli molto lisci dovrebbe utilizzare una spuma prima di metterli in posa; chi li ha crespi dovrebbe fare un trattamento anti-crespo dopo lo shampoo.

In ogni caso, il consiglio è quello di non pettinare i capelli con la spazzola ma di usare le dita delle mani per sciogliere i nodi, e poi di tenere la lunghezza dei capelli umida, tamponando e lasciandoli semplicemente asciugare all’aria per 10 minuti prima di metterli in posa, o di asciugarli per poco tempo alle radici con il fon dall’aria tiepida. Infine, non bisogna avere fretta e la posa dovrebbe essere mantenuta almeno per 6 ore: ideale, quindi, farlo la sera e tenere la piega per tutta la notte.

Vediamo, allora, i metodi per ottenere capelli mossi naturali e senza piastra.

  • Trecce. Forse il metodo più conosciuto per fare i capelli mossi senza ferro e senza piastra. Basta fare la classica treccia, oppure due trecce se avete un taglio più corto, ai capelli umidi, fermare con un elastico e lasciare in posa per tutta la notte. Quanto più la treccia sarà stretta tanto più le onde lo saranno. Per avere onde più durature utilizzate la spuma sulle chiome umide e dopo aver intrecciato i capelli passate sulla trecce il phon caldo per qualche minuto. Al mattino sciogliete le trecce e pettinate i capelli con le dita, spruzzando un po’ di lacca se necessario.
  • Chignon. Anche arrotolando i capelli in chignon è possibile dare vita all’effetto mosso. Dividete i capelli i due o quattro ciocche sulla testa, a seconda della quantità di capelli che avete. Prendete ogni ciocca, giratela su se stessa arrotolandola e poi continuate a girare fino a creare delle spirali di capelli aderenti alla testa. Fermate ogni spirale con elastico e forcine. Dormiteci su e poi al mattino togliete elastici e forcine, pettinando i capelli con le dita e aggiungendo lacca se necessario.
  • Fascia. Con una fascia per capelli elasticizzata si possono realizzare capelli mossi naturali e perfetti. Infilate una fascia in testa, proprio come si indossa per lo sport e fermare il sudore, orizzontalmente, come fanno per esempio i giocatori di tennis, e dividete i capelli – sempre umidi e pettinati con le dita – in quattro ciocche. Prendete una ciocca per volta e arrotolatela alla fascia intorno alla testa. Dopo aver arrotolato tutte le ciocche, asciugate con il fon e tenete in posa la notte; al mattino “smontate” la fascia, pettinate con le dita e passate un po’ di lacca per fissare le onde.