Per avere capelli sani bisogna stare attenti all’alimentazione. Sono stati numerosi gli studi che, negli anni, hanno dimostrato che ciò che portiamo in tavola influenza persino lo stato di salute dei nostri capelli. Un esempio? Alcune carenze di carattere alimentare possono causare un impoverimento della fibra capillare e, di conseguenza, una copiosa perdita dei capelli. Quindi bisogna stare molto attenti a cosa si mangia e cercare di integrare la nostra dieta quotidiana con gli alimenti più adatti per garantirci una chioma fluente e sana. Ecco quindi qualche dritta in proposito.

Frutta e verdura. Sono tutti d’accordo nel dire che bisogna puntare prima di tutto sulle vitamine. La fonte più ricca di vitamine sono frutta e verdura, che va consumata in grande quantità nell’arco della giornata, fino ad arrivare a cinque porzioni.

Uova. Pare che anche le uova siano particolarmente preziose per i capelli. Da un lato, infatti, c’è l’apporto di vitamina B5 (nota anche come acido pantotenico), da cui dipendono la crescita e il rafforzamento dei capelli, mentre dall’altro la biotina (o vitamina H), che protegge la fibra capillare e previene la dermatite seborroica. E non è finita qui, perché le uova contengono anche la vitamina B6 che, in generale, evita quei disturbi fastidiosi come la forfora e l’effetto unto che crea anche un certo disagio a livello sociale, quando si è a contatto con altre persone.

Pesce. Se non siete grandi appassionati di pesce dovreste rivedere la vostra posizione. Questo alimento, infatti, è in grado di regalarci quell’apporto di Omega 3 e Omega 6 fondamentale prima di tutto per il nostro benessere generale e poi per quello del cuoio capelluto. Lo sapete, per esempio, che gli Omega 3 non solo hanno una funzione anti-infiammatoria ma sono in grado di bloccare l’ormone responsabile della caduta dei capelli? Senza parlare poi della stimolazione del microcircolo della cute, con conseguente produzione di un’importante proteina come la cheratina.