Si può capire davvero tanto in base al porno che una persona sceglie di cercare sui motori di ricerca online. Ormai Internet offre una serie di portali dedicati ai video hard e il pubblico che ne fruisce è davvero tanto, soprattutto per quanto riguarda gli uomini (il 75%), ma anche le donne ormai li vedono, anche se di rado sono disposte a pagare per visualizzarli.

Un recente libro intitolato A Billion Wicked Thoughts (in italiano “Un miliardo di cattivi pensieri”) spiega infatti come sia possibile comprendere meglio il sesso e la sessualità di un utente in base a ciò che cerca. Jezebel ci ha messo le mani sopra in anticipo e ha spiegato come alla base dei gusti ci siano giovani bellezze, ma la donna matura occupa un bel posto all’interno delle ricerche, e sono molto richieste anche donne più anziane, mentre quelle in carne superano le ragazze pelle e ossa.

Galleria di immagini: Sesso estremo

Online si cercano anche porno in base alla lunghezza del genitale maschile, ma non sono solo le donne a scegliere video di attori hard dotati: anche il pubblico maschile li richiede. Sono tanti infatti i siti di porno etero che mostrano personaggi ben dotati, mentre quelli che trattano quelli poco dotati sono richiesti davvero raramente.

Uno dei termini di ricerca più popolari quando si tratta di video hard online è la parola “giovani”, ma solo quando si tratta di ragazzi. Le donne, come spiegato sopra, sono preferite dagli internauti quando ormai raggiungono una certa età, oppure minorenni, per quanto a quell’età il sesso non dovrebbe mai essere così sconfinato.

Se una persona su quattro che cerca un porno online è una donna, quando si tratta di pagare per la pornografia il gap aumenta in maniera esponenziale: solo il 2 per cento del gentil sesso sarebbe disposto a versare una somma di denaro per vedere contenuti spinti, secondo quanto spiega CCBill, il servizio di pagamento più utilizzato in relazione ai siti dedicati esclusivamente agli adulti.

Porno sì, ma gratis dunque, almeno per le donne. E voi che ne pensate?