Forse ti sarà capitato di lasciare il tuo bambino a dormire da tua madre, quando era molto piccolo, ma ora che è più grandicello una situazione del genere può assumere contorni diversi.

Se il tuo bambino vuole andare a dormire dalla nonna, forse può essere una buona idea incoraggiare questa sua voglia di indipendenza. Cerca di accontentarlo e fa’ in modo che questa piccola ”avventura” non finisca in lacrime, al momento di andare a letto. Spiega in anticipo al bimbo come si svolgeranno le cose. Poi, al momento di salutarlo, fagli un bel sorriso.

Fa’ in modo che il tuo bimbo stia con qualcuno di cui abbia fiducia e che conosca molto bene, assicurandoti che abbia con sé i suoi giocattoli e i suoi pupazzi preferiti. Per iniziare, una sola notte fuori casa sarà sufficiente. Se tutto va per il meglio, in futuro puoi permettergli di stare fuori casa un po’ più a lungo.

Seguire la sua solita routine della nanna lo aiuterà ad ambientarsi meglio. Tuttavia, se il bimbo è un pochino agitato, la nonna di certo sarà ben contenta di restargli accanto, finché non si sarà calmato, almeno per una volta. Ciò che conta è che il bambino si senta tranquillo.

Quando il tuo bambino ha reazioni esagerate

A volte, il modo con cui tuo figlio reagisce a qualche contrarietà ti preoccupa molto. Prova a versare il latte in una tazza diversa dalla solita e lui si metterà a strillare. Se gli finisce un po’ d’acqua negli occhi, mentre gli fai il bagnetto, lui si mette a gridare disperatamente, come se gli avessi amputato una gamba.

Tutte queste sono certamente reazioni esagerate. Ma prova a vedere il mondo con gli occhi di tuo figlio. Fortunatamente lui non sa nulla della situazione politica, non è al corrente dei rischi che il mondo corre a causa del riscaldamento globale e l’asportazione dell’ernia del nonno lo ha lasciato del tutto indifferente.

Quello che conta, per lui, è andare al parco giochi e divertirsi per delle ore. Verso i quattro anni il bambino comincia a capire che le altre persone hanno esperienze e sentimenti diversi dai suoi e comincerà a immedesimarsi negli altri. Comincerà così la sua interazione con gli altri. Cerca di avere pazienza, perché la tempesta passerà presto.