Vive da solo, lo frequentiamo da qualche tempo e finalmente è arrivato il momento di visitare il suo nido. Per quanto l’ingresso di un donna in casa possa essere programmato, un uomo non avrà mai l’accortezza di mettere ordine e sistemare in tutto e per tutto il suo appartamento da single, soprattutto la camera da letto.

Dalla stanza dedicata al sonno, ma non solo, è possibile capire molto della personalità di un uomo, che inevitabilmente si rispecchia negli oggetti, nel modo di riporre i vestiti, o di lasciarli in giro, così come nel modo di disporre coperte e cuscini.

Galleria di immagini: La camera da letto di un uomo

Vediamo nel dettaglio alcune tipologie di camere da letto, che corrispondono ciascuna a un lato del carattere tipicamente maschile.

Immaginiamo, ad esempio, se entrando nella sua camera ci balzasse immediatamente all’occhio una piantina fiorita appoggiata sul davanzale della finestra. Si tratta di una presenza insolita in un’ambiente maschile, ma a parte questo potrebbe stare a significare che il lui in questione è molto attento alle esigenze altrui, attualmente in cerca di qualcuno da proteggere e curare.

Se il letto fosse sfatto, magari anche di sera, significa probabilmente che abbiamo a che fare con il classico mammone, perennemente viziato e abituato a essere servito e riverito anche nelle faccende domestiche.

La presenza di un oggetto particolare legato alla sua adolescenza, come ad esempio una chitarra appoggiata sul muro, denota forse la voglia di sentirsi sempre ragazzino, tipico di un eterno Peter Pan.

Se invece adagiati sul pavimento ci fossero due piccoli pesi da fitness, o un qualsiasi attrezzo ginnico fai da te, probabilmente il proprietario tiene molto alla sua forma fisica, che coltiva anche in casa appena sveglio. Niente di male, certamente, ma meglio accertarsi che non sia il classico egocentrico tutto concentrato su di se.

Veniamo ai vari quadri, foto che arredano i muri della sua stanza da letto: se tra questi osserviamo una classica bacheca porta fotografie, magari contenente vecchi ritratti, immagini di viaggi e ritagli di lettere, l’uomo che frequentiamo è un sentimentale, forse nostalgico dei tempi andati e, perché no, anche potenzialmente romantico…