Si avvicina il Capodanno 2012 e, come ogni anno, le capitali europee si vestono a festa per accogliere i numerosi turisti che desiderano iniziare l’anno in luoghi davvero speciali.

Per un capodanno cosmopolita la meta perfetta è senz’altro Londra, dove turisti e locali si incontrano a Trafalgar Square ad aspettare insieme il nuovo anno, annunciato dai rintocchi del Big Ben. I festeggiamenti proseguono il 1 gennaio, con la New Year’s Paradee gli artisti di strada con i loro spettacoli.

A Parigi la meta classica sono i Champs Elisée, dove insieme a diverse migliaia di persone potrete ammirare la Torre Eifel e i fuochi d’artificio augurali. In alternativa potrete festeggiare il nuovo anno con un tour nei migliori locali della capitale francese: i più frizzanti e giovanili si trovano nel quartiere di St. Germain. Se invece preferite un’alternativa chic e più tranquilla, Montmartre e i suoi locali vi offriranno una serata davvero esclusiva.

Galleria di immagini: Capitali a Capodanno

Se invece siete interessati a un’avventura gastronomica organizzata impeccabilmente, allora Berlino è la vostra meta. Oltre duecentocinquanta stand gastronomici e di prodotti artigianali vi aspettano, in un lungo percorso tra la Porta di Brandeburgo e la Colonna della Vittoria. Non mancheranno spettacoli, concerti e naturalmente la birra.

Un classico di capodanno è la splendida Vienna, dove si attende la mezzanotte in Stephansplatz, aspettando i rintocchi della Pummerin, la grandiosa campana della Cattedrale di Santo Stefano. Ci si può successivamente riscaldare in uno dei rinomati caffè viennesi, sorseggiando vin brulé e gustando l’immancabile Sacher. Poi, di nuovo fuori, tra le bancarelle dei mercatini natalizi di Piazza del Municipio e i presepi di Petersplatz.

Siete tra gli irriducibili del mare anche a Capodanno? A Lisbona potrete ammirare l’oceano già dalle prime luci del 2012. Praça do Commercio, una delle più grandi piazze europee, vi aspetta per festeggiare in allegria con i suoi ballerini e musicisti, i bicchieri di Porto e i fuochi d’artificio. Per favorire la fortuna, sono d’obbligo i dodici chicchi d’uva, da gustare uno alla volta negli ultimi 12 secondi del 2011. Poi potrete spostarvi all’Alfama o a Bario Alto, e lasciarvi travolgere dalla baldoria dei locali più alla moda della capitale portoghese.

A Budapest potrete infilarvi i pattini da ghiaccio e sfrecciare nella grandissima pista vicino a Piazza degli Eroi, proprio in centro, e poi rilassarvi tra le bancarelle del mercatino di natale in piazza Vörösmart, dove tutti i locali si recheranno per festeggiare insieme il capodanno. Gli ungheresi accolgono il nuovo anno abbigliati con vestiti originali e a suon di trombette: attenti perche la tradizione vuole che si sbattano sulla testa dei passanti delle trombette di carta.

Fonte: LondonParade