Dove trascorreranno il Capodanno 2012 gli italiani? Pochi viaggi nelle capitali europee, e poche anche le uscite in piazza per il consueto bagno di folla. La meta preferita degli italiani è la Rete.

A poche ore dal Capodanno 2012 un sondaggio interessante condotto da Netdipendenza onlus ci informa sulle nuove preferenze delle famiglie italiane, che sembrano ormai non desiderare altro che accogliere il nuovo anno online, connessi al social network più amato in contatto con il proprio network di contatti.

Facebook, Twitter o anche una semplice chat, preferibilmente raggiunta attraverso iPhone e smartphone: ecco dove saranno due milioni di italiani alla mezzanotte del 31 dicembre, pronti a condividere questo momento con gli amici virtuali.

Il ritratto dell’italiano dipendente dalla Rete anche per il Capodanno 2012 non è tuttavia da identificare con il classico single o restio a festeggiare gli eventi importanti in compagnia, infatti sembra che anche chi sceglierà di festeggiare San Silvestro con le persone care sarà comunque online.

Secondo Enzo Di Frenna, presidente di Netdipendenza onlus, è a causa della crisi economica che gli italiani si rifugeranno in Rete per il Capodanno 2012, lasciando moti posti vuoti ai cenoni tradizionali.

«Attraverso i sociale network c’è la sensazione di essere collegati col mondo intero così si perdono di vista le relazioni reali, fatte di contatto fisico, visivo, uditivo. Ci si illude di poter sostituire tutto col web, si trascurano le persone che abbiamo intorno perché vogliamo condividere con i più. E dimentichiamo il reale, distratti dal virtuale: 40 minuti incollati allo smartphone per rispondere ai messaggi in bacheca, mentre intorno a noi c’è la vita vera che saluta il nuovo anno».