Il primetime di stasera su Rai Uno è dedicato alla terza stagione della fiction “Capri“. La produzione si estende in sei puntate, interpretate dalla bella Bianca Guaccero e dalle guest star Lucia Bosé, Giuliano Gemma, Lando Buzzanca e Shel Shapiro.

La storia prende le mosse da dove l’avevamo lasciata: il resort caprese è senza conduzione e, così, Isabella Galiano va a gestirlo per la prima volta in vita sua. La nobildonna si dimostrerà presto incapace e dovrà aprirsi all’indigesta collaborazione con Carolina Scapece, reduce dal carcere e intenzionata a tornare a Capri. Ma si ritroverà, guidata dall’inconscio, su un traghetto dove incontrerà un affascinante alpino, figura che rimanda la promessa di una storia d’amore.

La fiction ha risentito di un budget ristretto, che ha costretto il cast a spostarsi per gli interni di Cinecittà e per gli esterni del litorale laziale. Si tratta di un primetime difficile per Rai Uno: mentre Canale 5 schiera Amici, la TV di stato deve per forza convincere con un sequel che lascia molti interrogativi.

Davide Maggio, già scettico di suo sui sequel, aveva già commentato sfavorevolmente questa stagione e la prossima già in lavorazione di “Capri”:

Peccato perché il primo ciclo di episodi era un grazioso gioiellino di fiction all’italiana, quel giusto mix tra la favola moderna e un depliant turistico, adatto ad un pubblico vivace e trasversale. “Capri 3″ invece sembra più che altro la copia stanca e sbiadita di quel depliant e la favola della “Redenta-Scapece” sa di stantio ancor prima di cominciare. Qualche lettore forse penserà “Vabbeh.. diamo a Capri un’ultima possibilità! Tanto se poi va male non la faranno più”: sbagliato! Stanno già scrivendo la quarta serie che vedrà tra gli altri l’ingresso del marinaio Mimì che conquisterà la nuova bella-di-turno portandola a “Pvendeve un caffè in Piazzetta e poi un givetto veloce veloce fino ai Favaglioni!”.