Il Cardo Mariano è una pianta erbacea selvatica, presente in tutta l’area mediterranea, che produce frutti lunghi circa un centimetro, dal colore nero brillante con chiazze gialle. Impiegato soprattutto per curare i disturbi del fegato, il Cardo Mariano è in realtà conosciuto per una lunga serie di effetti benefici sulla salute dell’organismo umano e per i suoi usi in ambito alimentare. Tuttavia occorre prestare attenzione anche alle dosi in cui lo si assume perché, in caso di eccesso, potrebbero verificarsi degli spiacevoli effetti collaterali.

Cardo Mariano: proprietà benefiche

Il punto di forza del Cardo Mariano risiede nel fatto che è estremamente efficace nella cura di alcuni problemi legati al fegato. Più in particolare, il Cardo Mariano è in grado di svolgere un’azione epatoprotettiva nei confronti di molti agenti tossici che possono danneggiare il fegato (come i farmaci ma anche l’alcol) e un’azione capace di stimolare la rigenerazione degli epatociti, ossia le cellule del fegato stesso. Il Cardo Mariano è altresì in grado di:

  •  rinforzare e pareti dei capillari
  • avere un effetto antiossidante, tenendo a bada i radicali liberi
  • avere proprietà galattogene (ossia stimolanti la produzione di latte nelle donne che hanno avuto un bambino)
  • avere effetti astringenti per curare le ferite oppure le emorroidi
  • curare i disturbi provocati dalla pressione bassa
  • favorire l’appetito
  • avere effetti disintossicanti e purificanti
  • abbassare il livello del colesterolo
  • ridurre la resistenza dell’insulina nelle persone che hanno il diabete di tipo 2.

Tutte queste proprietà terapeutiche del Cardo Mariano sono dovute soprattutto alla presenza della silimarina, ossia una miscela di flavolignani che si concentra nello strato proteico esterno del suo frutto. La dose giornaliera consigliata, da non superare, va da un minimo di 200 milligrammi ad un massimo di 400.

Cardo Mariano: effetti collaterali

In caso di assunzione eccessiva di Cardo Mariano (si consiglia vivamente di rispettare le dosi indicate), potrebbero verificarsi alcuni effetti collaterali. I più noti sono:

  • mal di testa
  • senso di gonfiore
  • difficoltà ad addormentarsi
  • disidratazione
  • senso di pienezza
  • irritabilità

Il Cardo Mariano può inoltre avere effetti lassativi e molto più raramente incidere in modo negativo anche sul desiderio sessuale, sull’apparato respiratorio e sul gonfiore di viso e labbra.