Uscirà la prossima settimana negli Stati Uniti, ma già da adesso le rivelazioni di gossip in esso contenute sono di dominio pubblico, anzi, di dominio mondiale. Si tratta del libro che Jonathan Alter, giornalista di Newsweek, ha scritto sul primo anno di amministrazione Obama, con gossip annesso e connesso.

Il pettegolezzo estratto però, che si rincorre da una parte all’altra del mondo, tocca soltanto marginalmente i coniugi Obama, e va invece a colpire una coppia presidenziale da qualche tempo presa di mira dai pettegolezzi: il presidente francese Nicolas Sarkozy e signora, madame Carla Bruni.

Vi chiederete cosa c’entrano i Sarkozy in un libro scritto sugli Obama o, al contrario, cosa hanno fatto questi ultimi per essere implicati in una vicenda di cronaca rosa riguardante la coppia presidenziale francese. A relazionarli è stata soltanto una confidenza tra first ladies, nulla di più. Secondo l’indiscrezione riportata nel libro, Carla Bruni avrebbe confidato senza peli sulla lingua che, una volta, lei e suo marito hanno fatto aspettare un capo di Stato perché stavano concludendo un rapporto sessuale.

La Bruni voleva sapere se, come i Sarkozy, anche i coniugi Obama avessero fatto fare anticamera ai leader della Terra per questa ragione; Michelle avrebbe fatto un risolino nervoso e risposto di no.

Così riporta il libro di Alter, e da questa rivelazione è scattata la caccia all’uomo, anzi, al Presidente che avrebbe atteso. E anche se la Bruni non avrebbe mai fatto nomi, sul sito della Abc News è stata riportata qualche ipotesi frutto dell’opinione comune, prontamente riportata dalle testate italiane.

Che il gossip per i personaggi in vista sia all’ordine del giorno è ormai fuori discussione, e a turno vengono presi di mira presidenti e non solo di tutto il mondo, ma come è possibile che questo giornalista sia venuto a conoscenza di un particolare così piccante? È possibile che sia stata una semplice manovra di marketing e promozione per il suo libro in uscita?