Carla Giommi, dopo tanto tempo di silenzio, ha deciso di raccontare la sua verità e lo fa durante un’intervista rilasciata al sito DavideMaggio.it. La donna è diventata famosa per via della sua passata relazione con il “principe” George Leonard, uno dei concorrenti del GF10 che ha fatto maggiormente parlare di sé.

George, difatti, ha trovato l’amore dentro la casa più spiata d’Italia, dichiarando amore eterno a Carmela Gualtieri, alla quale ha chiesto in diretta di sposarlo. Ma che vita aveva George prima del Grande Fratello? Aveva una compagna, Carla Giommi appunto, e anche un figlio, il piccolo Dan.

Carla è diventata famosa per essere stata tradita da George e ora ha deciso di raccontare un po’ se stessa e questa esperienza da dimenticare. Lo fa anche attraverso un libro intitolato “Carla Giommi si racconta – La mia vita senza George Leonard”, scritto in collaborazione con Donatella Aragozzini, giornalista del quotidiano Libero.

L’idea di un libro nasce dalla mia personalità. Il fatto di dover andare in televisione mi ha creato imbarazzo, è una situazione che non sono ancora abituata ad affrontare, mentre l’idea del libro è stata positiva. Ho potuto dire tante cose, rispondere anche a delle domande senza interloquire con nessuno e senza imbarazzo. Chi ha seguito il Grande Fratello ha sentito parlare di me, ha visto tante cose sul mio conto, tante bugie per cui comprando il mio libro scopriranno le verità che non sono state dette. Inoltre ci sono anche delle parti che riguardano la mia vita, alcune molto simpatiche. Penso di poter essere un esempio, un’icona per tante donne che hanno subito una sventura come la mia. Ti assicuro che su facebook sono arrivati tanti di messaggi di comprensione e incoraggiamento. Io spero che non succeda più, che gli uomini maturino e non si approfittino di noi donne che siamo fondamentalmente molto sensibili, che oltre a seguire la casa, la famiglia, i figli dobbiamo subire anche i tradimenti. Purtroppo è all’ordine del giorno, e non sono né la prima né l’ultima.

E Carla ancora continua:

Sono state dette tante cose, senza che io potessi rispondere. È stato detto che volessi apparire, che chiedessi chissà quanti soldi per andare nelle varie trasmissioni, quando in realtà non ho mai preso un centesimo. Sono andata per dire la mia, sono stata tanto senza parlare e sul mio conto si è detto di tutto e io non ho voluto o potuto intervenire. Le volte, invece, che sono intervenuta in TV è stato solo per difendere la mia persona.

La donna, inoltre, ha intenzione di fondare un’associazione a sostegno delle vittime mediatiche e così spiega:

Io mi sono trovata catapultata in un sistema del quale non avrei nemmeno voluto far parte: l’idea di un’associazione è per difendere chi, come me, ha sempre fatto una vita abbastanza tranquilla e alla fine si è trovata in TV a sentir parlare di sè senza che le interessasse.

E quando le viene chiesto in merito ai suoi attuali rapporti con George Leonard, Carla usa parole dure:

Direi pessimi. Ci dobbiamo sentire per forza per via del figlio, a livello legale non è stato stabilito nulla. Spesso ci sono discussioni, anche più pesanti di quelle avute in precedenza, perché chiaramente, in queste momento, mi sento una persona ferita e non ho più intenzione di portare rispetto al padre di mio figlio.

Insomma: Carla Giommi dichiara di non vuole diventare il nuovo fenomeno mediatico solo grazie all’infedeltà della quale è stata vittima. Ma ormai ci siamo abituati: ovunque è presente George Leonard ritroveremo telecamere o giornalisti pronti a colpire il bersaglio.