Il senatore Carlo Giovanardi non è rimasto in silenzio dopo aver saputo che Belen Rodriguez sarà sul palco dell’Ariston per il prossimo Festival di Sanremo. Secondo il parlamentare del PdL, Belen dovrebbe sottoporsi ai dovuti controlli antidroga per provare di essere completamente uscita dal giro:

Belen? Prima di condurre Sanremo accetti di fare il test. Dimostri che con la droga non ha nulla a che fare. Sarebbe un bel segnale per i nostri giovani e l’Italia seria apprezzerebbe

E se la giovane conduttrice si rifiutasse? Il direttore Rai Mauro Masi dovrebbe a quel punto indagare a fondo su quella che è la situazione attuale della soubrette:

Pongo un problema vero, reale. E credo che insieme a me dovrebbero porselo anche i vertici della TV pubblica. Mauro Masi, il direttore generale della Rai, ha parlato del festival e ha promesso che sarà attento a costi e a protagonisti. Beh, credo che di fronte a un “no” di Belen una valutazione più approfondita andrebbe fatta

Ma la critica non si ferma solo all’ex-naufraga: Giovanardi propone infatti una serie di esami per tutti i conduttori TV. Secondo il senatore, chi ha avuto a che fare con la droga non dovrebbe lavorare in televisione:

Chi prende soldi dalla TV pubblica deve fare il test: conduttori, giornalisti, presentatori… Giovanni Floris e Michele Santoro, Mario Orfeo e Bianca Berlinguer, Antonella Clerici e Massimo Giletti. Tutti in fila a fare il test: senza guardare in faccia a nessuno, senza preoccuparmi di quanto guadagnano e di chi sono amici… E chi risulta positivo va in panchina. Subito in panchina. Altrimenti qualcuno mi dovrà spiegare perché un tennista che si droga non può più giocare e un conduttore può ancora condurre. Io dico se sei drogato, niente contratto.