Il poliedrico e talentuoso Carlo Lucarelli, debutterà alla regia con un film ispirato ad una propria pubblicazione del 2001, intitolata “L’isola dell’angelo caduto“. Il famoso autore di “Blu Notte – Misteri Italiani”, di gialli appassionanti e del bestseller “Almost Blue”, ha già collaborato in passato con il mondo del cinema, lavorando con Dario Argento per la sceneggiatura di “Non ho sonno”.

Lucarelli è in possesso di un talento che sembra sconfinare davvero in ogni campo e contesto, è autore di programmi televisivi, sceneggiatore di albi di Dylan Dog, fondatore del “Gruppo 13”, un gruppo di scrittori di romanzi gialli e a capo di una rivista fruibile online chiamata “Incubatoio 16”, fra le altre cose ha anche il tempo di insegnare scrittura creativa alla scuola Holden di Alessandro Baricco.

La pellicola di Lucarelli sarà prodotta da Ager 3, il suo progetto è stato dichiarato di interesse nazionale dal Ministero per i beni culturali. Il libro dello scrittore/regista, è ambientato durante il ventennio fascista, e avrà per protagonista un giovane commissario mandato in una Colonia Penale nella piccola isola siciliana della Cajenna. All’interno della colonia, convivono forzatamente sia gli oppositori del regime fascista che i criminali comuni.

La storia racconterà di un apparente enigma senza soluzione, che riguarda tutta un serie di omicidi che la milizia fascista vorrebbe frettolosamente chiudere al più presto per evitare indagini più approfondite.