Come di consueto, ogni anno, per carnevale  inizia la caccia alla maschera più originale e trendy del momento, anche se poi la scelta ricade sempre su quelle tradizionali, che poi sono le più belle.

Ecco alcune delle maschere più famose da cui potete prendere spunto:

Tartaglia: è una maschera di Carnevale napoletana del ‘600, rappresenta un vecchio notabile, balbuziente, grossi occhiali sul naso adunco. Indossa un abito verde, calze bianche, mantello verde variegato di giallo e un ampio cappello grigio.

Scaramuccia: è un po’ buffone e spaccone e si diverte a fare scherzi, però finisce sempre per prendere le botte. Ha un paio di pantaloni alla zuava con le calze lunghe, una giacca corta ed un mantello.

Pulcinella: è caratteristica di Napoli. E’ la personificazione del dolce far niente, ma il suo carattere ha sfumature molto contrastanti: furbo, coraggioso oppure vigliacco, gesticola tantissimo.

Arlecchino: la maschera del servo apparentemente sciocco, ma in realtà dotato di molto buon senso. Indossa un abito formato da toppe  multicolore e una maschera nera, porta sempre una borsa di cuoio sempre vuota e un bastone.

Ecco alcune maschere di super eroi:

Capitan America: il cui vero nome è Steven Rogers, Il personaggio è nato come elemento di propaganda durante la Seconda Guerra Mondiale.

Spider-Man: aiuta i deboli contro i prepotenti e sventa i progetti più pericolosi e distruttivi ai danni dell’umanità in compagnia di Spider-Man, l’eroe misterioso che hai sempre sognato di impersonare! Oggi, per vivere da protagonista ogni avventura al suo fianco, puoi indossare la maschera del tuo super-eroe preferito e provare le sue stesse emozioni.

Hulk. il mostro umanoide che si trasforma per le forti emozioni, l’inconfondibile personaggio dall’epidermide verde possiede una forza sovrumana e più si arrabbia, più diventa forte.

Iron-Man. è il super-eroe misterioso dalla forza sovrumana e dalla resistenza sorprendente al cui fianco hai sempre sognato di schierarti in difesa dei deboli e degli oppressi.

Ed infine alcune tra le maschere veneziane più conosciute:

La Bauta: servetta muta detta anche moretta, maschera piccola e scura.

La Gnaga. maschera indossata dagli uomini per impersonare figure femminili, la maschera ha una forma di gatto.

La maschera muta: cioè senza taglio della bocca con cappuccio, che ha la capacità di modificare la voce.

photo credit: Alex Scarcella :: http://www.ccworld.it/ via photopin cc