Se quello di Rio è il più scatenato e quello di New Orleans il più misterioso, il Carnevale di Venezia 2018 si riconferma come ogni anno il più glamour e suggestivo, tra maschere, dame e gentiluomini, sfilate, eventi e cene di gala a tema che rievocano i fasti settecenteschi di una delle città più romantiche del mondo (scopri qui i costumi tipici dell’evento veneziano).

Il weekend in cui culminano i festeggiamenti è alle porte: se volete assistere a questo magnifico spettacolo che si ripete dal 1094 (anno in cui la festa è stata documentata per la prima volta), ecco date, eventi e tutto quello che c’è da sapere sul Carnevale di Venezia 2018.

Carnevale di Venezia 2018: date

Il Carnevale di Venezia 2018 è in programma tra il 27 gennaio e il 13 febbraio, ma si è aperto ufficialmente con il Volo dell’Angelo dal campanile di San Marco il 4 febbraio.

Quest’anno Venezia, Mestre e la Terraferma si trasformano in una sorta di grande circo – tra l’altro con le scenografie usate da Fellini nel film La strada – in quanto il terzo Carnevale firmato da Marco Maccapani è dedicato al gioco e al divertimento.

Carnevale di Venezia 2018: eventi

Gli appuntamenti, neanche a dirlo, sono davvero tanti, non preoccupatevi dunque se ne avete perso qualcuno come il Volo dell’Angelo o la Regata delle Colombine. Ecco gli eventi più belli del programma ufficiale:

  • Civita Ludens. Piazza San Marco si anima ogni giorno grazie al grande palcoscenico, disegnato da Massimo Checchetto, scenografo del Teatro la Fenice, con una magnifica scenografia ispirata al circo, e poi con musica e djset dei migliori club partner di Red Bull.
  • La maschera più bella. Sempre in piazza San Marco, ogni giorno, due appuntamenti con le sfilate per eleggere la maschera più bella. Gran finale domenica 11 febbraio.
  • Mestre Carnival Street Show. Dall’8 al 13 febbraio nel centro di Mestre sfilate, show, clownerie e artisti di strada.
  • The official dinner show and ball. Fino al 14 febbraio, ogni sera, la magia si rinnova grazie al ricco menù proposto dagli chef del Ristorante Wagner, l’accoglienza del Principe Maurice che condurrà gli ospiti nella meraviglia di un sogno ad occhi aperti, le emozionanti performance artistiche dei Nuart, i costumi dell’Atelier Pietro Longhi, l’eleganza del magico affaccio sul Canal Grande di Palazzo Ca’ Vendramin Calergi.
  • Ballata delle maschere. Giovedì 8 febbraio alle 15 La Compagnia L’Arte dei Mascareri re-interpreta l’antico dell’anno 1162. Si parte da Santa Margherita e si arriva in piazza San Marco per “Il Taglio della Testa al Toro”.
  • Ricostruzione storica delle lotte tra Nicolotti e Castellani. Venerdì 9 febbraio due spettacoli rievocheranno la rivalità tra le due fazioni dei Nicolotti (abitanti dell’attuale zona di Dorsoduro) e Castellani (abitanti di Castello) sul palco di piazza San Marco.
  • Sfilata dei carri a Marghera. Un appuntamento da non perdere con la tradizione, sabato 10 febbraio alle 14.30.
  • Volo dell’Aquila. Quest’anno la suggestiva performance è ideata da Renzo Rosso. Appuntamento in piazza San Marco domenica 11 febbraio alle ore 12.
  • Volo dell’Asino a Mestre. Domenica 11 febbraio le strade di Mestre e piazza Ferretto saranno teatro dell’atteso Volo dell’Asino.
  • Regata Sprint di Carnevale. Domenica 11 febbraio, alle 14.30, numerosi equipaggi si sfideranno in un’inedita regata di Carneval da Ca’ Vendramin Calergi a Rialto.
  • Programma culturale del Carnevale di Venezia. Davvero tanti gli stage temporanei di drammatizzazione e spettacolarizzazione nei Musei, nelle biblioteche, nei teatri, nei cenacoli culturali cittadini e della terraferma. Tra le Istituzioni culturali coinvolte, pubbliche e private dedicata per il Carnevale: Palazzo Grimani, Palazzo Mocenigo, Museo del Vetro di Murano, Casa di Carlo Goldoni, Ateneo Veneto, Palazzo Labia, Palazzetto Bru Zane – Centre de Musique Romantique Française, Gran Teatro La Fenice, Palazzo Zenobio, Fondazione Querini Stampalia, Teatro Stabile del Veneto, Teatrino Grassi – Fondazione Pinault, Archivio di Stato di Venezia, Peggy Guggenheim Collection, Fabbrica del Vedere, Bottega Ca’ Macana. A Mestre Vega, FabLab Venezia, Centro Culturale Candiani, Biblioteca VEZ Junior. A Trivignano presso la Sala San Marco.