Le carni bianche rappresentano un’ottima fonte di proteine e hanno pochi grassi rispetto alla controparte rossa, per tal motivo sono indicate in una dieta sana, anche perché introducono poche calorie. Ma perché è importante sceglierle con cura?

Innanzitutto le carni bianche sono pollo, tacchino, faraona, cappone e galline: il petto è la parte più magra, per questo è raccomandabile dal punto di vista dietetico ma anche economico, visto che costano relativamente poco.

Ogni etto di petto di pollo o di tacchino, se privato della pelle e del grasso, ha poco più di un centinaio di calorie, ha gli aminoacidi necessari al corpo ed è ricco di proteine buone. Per quanto riguarda gli aminoacidi, quelli maggiormente contenuti sono la lisina e la reginina, importanti soprattutto nei bambini, negli adolescenti e negli sportivi.

Le carni bianche si digeriscono facilmente soprattutto per via del fatto che le fibre muscolari di questi animali sono corte e sottili, per questo facilmente masticabili e attaccabili dagli enzimi dello stomaco. Dunque un tipo di carne che non ha niente da invidiare alla variante rossa sotto il profilo nutrizionale, anzi, più indicata per un’alimentazione equilibrata.

Veniamo ora a un altro punto importante: a cosa bisogna stare attenti quando si compra la carne bianca e quando la si vuole conservare?

Innanzitutto occhio al bollino sanitario, che dev’essere presente con l’apposita etichetta sulla carne, cosa che certifica la buona salute delle carni. Le norme per il confezionamento, poi, sono piuttosto severe e questo deve avvenire secondo le procedure, in laboratori autorizzati, con imballaggi che non alterino il sapore e che non trasmettano alcuna sostanza nociva.

Attenzione agli anabolizzanti, che sono vietati qui in Italia come anche gli estrogeni e gli ormoni che potrebbero essere utilizzati per gonfiare la carne. La temperatura massima per il trasporto nei supermercati e nelle macelleria è di massimo 4 gradi centigradi, ed è bene metterle nel frigorifero di casa anche a questa temperatura, per preservarle al meglio.

Basta davvero qualche semplice accorgimento, dunque, per mangiare bene e in modo salutare, l’importante è state attenti quando la si acquista e quando la si conserva.