Le proprietà benefiche delle carote sono sempre state collegate in modo immediato alla loro capacità di favorire l’abbronzatura e di proteggere la pelle dai raggi solari grazie al beta carotene in esse contenuto. Nonostante, però, mangiare molte carote contribuisca a rendere arancione e dorato il colorito della pelle, è necessario anche precisare che non hanno affatto un’azione protettiva dai raggi del sole.

Il beta carotene, infatti, si deposita sul derma e non sull’epidermide, che è la parte della pelle più esterna e, dunque, più esposta ai danni dei raggi solari. Il motivo per cui, invece, le carote non dovrebbero mai mancare nel carrello della spesa risiede nelle proprietà antiossidanti che derivano soprattutto dall’alfa carotene, quasi gemello non meno importante del beta carotene.

Galleria di immagini: Carote

Secondo un lungo studio durato circa 18 anni e condotto dai ricercatori del Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta, Stati Uniti, mangiare carote non contribuirà alla tintarella ma, cosa ben più importante, aiuta a vivere più a lungo. I livelli di alfa carotene riscontrati sui 15 mila soggetti dello studio sono stati inversamente proporzionali all’incidenza di malattie di ogni genere, prime fra tutte il cancro e quelle di origine cardiovascolare.

Questo perché l’alfa carotene ha forti poteri antiossidanti che combattono i radicali liberi e, dunque, l’insorgere di patologie più o meno gravi. Non meno importante è la sua capacità di bloccare lo sviluppo di alcune cellule tumorali, più di quanto non possa fare il più famoso beta carotene.

Ancora una volta, dunque, una dieta ricca di frutta e verdura si conferma alla base di una vita sana e longeva visto che l’alfa carotene è contenuto anche nei piselli, zucca, fagiolini, zucca e broccoli, ma anche banane, albicocche e prugne. Con l’inizio imminente dell’estate, dunque, sarà facile preparare piatti che contengano alcuni o tutti questi alimenti tenendo presente che, nella maggior parte dei casi, sarà meglio consumarli crudi.

Le carote si prestano a una varietà infinita di preparazioni in cucina, dalle insalate ai primi, passando per torte e biscotti. Potete provare, per esempio, a realizzare un’insalata di carote, patate lesse, fagiolini e zucchine condita semplicemente con olio, sale, origano. Per i più i golosi, invece, il consiglio è una torta a base di carote, mandorle e succo d’arancia che, con il suo colore tipicamente arancione, piacerà anche ai più piccoli.