Ma come sarà la casa del futuro? Come sarà la casa intelligente capace di autoregolare i consumi elettrici e di far calare quindi le cifre sempre più alte delle bollette? E quale sarà la moderna tecnologia che tradurrà in realtà quella che fino a poco tempo fa sembrava solo un’utopia?

Si chiama wireless la moderna tecnologia che misurerà il consumo energetico domestico e non solo. Le tecnologie più avanzate e le idee innovative della domotica hanno un unico, comune obiettivo: il risparmio energetico per le famiglie oberate da costi sempre più elevati. E non sono pochi, ormai, quelli che guardano alla casa domotica come all’alternativa più valida alla casa tradizionale.

Una tendenza-esigenza che trova risposta da Energy@Home, la piattaforma di domotica organizzata e sviluppata da Enel, Electrolux, Indesit e Telecom Italia, che insieme studiano e realizzano soluzioni abitative risparmiose di energia e di inquinamento ambientale. Con un risparmio energetico dal 10 al 30% in base alla rete e alla qualità energetica degli elettrodomestici.

Con il wireless si attiva a distanza l’aria condizionata, si accende il termostato dei riscaldamenti, quindi si controllano anche a distanza i consumi energetici e le temperature della propria casa, grazie a nuovi sistemi integrati, ad esempio, con smartphone o ai dispositivi wireless autoalimentati per edifici, che permettono di misurare l’energia utilizzata e il risparmio sui costi.

Chi desidera visualizzare di persona queste possibilità futuristiche ma ormai decisamente realizzabili troverà a Expocomfort, la fiera che si terrà a Milano dal 27 al 30 marzo, oltre 250 aziende, che potrebbero presentare queste soluzioni a basso consumo energetico e sistemi di controllo personalizzati che si possono attivare anche dall’ufficio o dal luogo di vacanza.