Abitare in Toscana non è solo il sogno degli italiani. Ma anche degli stranieri. Arrivano per turismo e poi rimangono affascinati da questa terra italiana ricca di storia e di arte, di una tradizione culturale ed enogastronomica d’eccellenza. Fino al punto di acquistare casa per viverci oppure come seconda casa per le vacanze.

Le proposte immobiliari certo non mancano in Toscana e anche appetibili. Le zone che attirano maggiormente gli investimenti italiani e stranieri sono quelle di San Miniato, Volterra, San Gimignano, per ragioni varie: l’appeal ai vertici per storia, cultura e bellezza. Ma anche la posizione strategica ha un ruolo determinante nella scelta: scenari da favola pressoché incontaminati, Firenze, Pisa o Siena a portata ”di macchina”, di mare, di aeroporti a Pisa o a Firenze e voli low cost.

Quest’ultima ragione vale soprattutto per gli investitori stranieri, veri protagonisti del mercato delle seconde case e per i nostri connazionali che dispongono di risorse economiche adeguate e approfittano del momento favorevole all’acquisto per fare business. In realtà, però, gli italiani sono più restii ad investire in momenti di crisi, malgrado le proposte abbastanza buone.

Nel momento attuale, infatti, i prezzi sono trattabili, anche se cambiano in rapporto alla location. Ad esempio, il prezzo di un appartamento, all’interno del centro storico, cambia in base all’affaccio, alla vista o alla tipologia del restauro. Per le nuove costruzioni e per gli immobili ristrutturati a nuovo i prezzi si aggirano sui 1.500-2.800 euro al mq.

I più interessati sono i francesi; ma anche gli svizzeri hanno ripreso gli investimenti grazie alla rivalutazione del franco; investono anche gli scandinavi che hanno una capacità di spesa intorno a 180/200mila euro. C’è forbice, comunque fra domanda e offerta, la seconda superiore alla prima. E l’acquirente di solito è nella fascia medio-alta e ha una capacità di spesa tra 450 e 750mila euro.

Più dinamico il mercato immobiliare a Volterra, dove acquistano soprattutto inglesi, svizzeri, olandesi, ma anche investitori che provengono dal Nord Italia. A prezzi buoni. In offerta casali, porzioni di fabbricati nelle campagne, case affrescate con prezzi che si aggirano sui 2.400 euro al mq per il nuovo e per il ristrutturato 2.200/2.300. La disponibilità di spesa degli acquirenti è tra 250 e 600mila euro.

Comunque, chi acquista in Toscana spesso preferisce una bel casale in campagna, per vivere in mezzo alla natura in una struttura edilizia che sa di storia, di tradizioni, di buon cibo, di uno stile di vita sano.