La conduttrice Caterina Balivo si è vista recapitare a casa una lettera di querela penale relativa ad un fatto accaduto in una puntata di Porta a Porta del febbraio scorso, in cui avrebbe offeso la categoria delle estetiste.

Nei giorni seguenti la messa in onda della trasmissione, qualcuno ha sporto denuncia nei confronti della conduttrice napoletana, che durante la puntata del dopo serale di Bruno Vespa avrebbe accusato la categoria delle estetiste di praticare molto spesso iniezioni di collagene e botulino, una pratica che per la legge italiana è consentita soltanto agli appartenenti dell’ordine dei medici, quindi non alle semplici estetiste.

La Balivo, impegnata nella conduzione di Festa Italiana su Rai Uno, cerca di difendersi come può, affermando che la registrazione del programma farà chiarezza sulla questione. Lei sostiene di non aver mai nominato la categoria delle estetiste per intero, essendo lei anche una cliente regolare ma al contempo radicalmente contraria alla chirurgia estetica.

In ogni caso la Balivo ha dovuto rendere conto ai carabinieri di Roma, e dovrà essere rappresentata da un legale durante il procedimento. Un fatto spiacevole, che però conferma in qualche modo proprio il sito di Confestetica, che pubblica anche il video della diatriba su YouTube. Il dialogo incriminato è concentrato nel primo minuto del video.