Una nuova tendenza sta spopolando negli Stati Uniti e si prevede che possa arrivare presto in voga anche dalle nostre parti: si chiama Social Dining ed è un fenomeno che prevede pranzi e cene con sconosciuti organizzati con servizi online, davanti al computer, con l’obiettivo di espandere le proprie amicizie.

Dal virtuale al reale, dunque, un nuovo modo di socializzare passando per l’amore per la cucina e per la buona tavola. Sono attualmente due i siti specializzati nel social dinning, Grubwithus e LetsLunch, e in futuro si vuole operare anche nel nostro continente.

La proposta può essere interessante per chi si sente solo o per chi vuole espandere le proprie amicizie in quanto vengono utilizzati algoritmi per ricercare persone con simili interessi e metterle nello stesso tavolo. A cena valgono sempre le stesse regole: ognuno paga per sé, non è possibile utilizzare gli smartphone e bisogna arrivare puntuali per non indisporre chi ci farà compagnia. I gesti di generosità valgono solo se fatti per chiunque si trova nello stesso tavolo, non è ammesso infatti offrire da bere a qualcuno in particolare.

Un nuovo tipo di business che potrebbe far comodo all’industria della ristorazione e che, al contempo, potrebbe essere utile per cene al ristorante in compagnia di persone totalmente sconosciute ma con le quali si potrebbe andare d’accordo, e chissà, magari vedere all’orizzonte una nuova amicizia.