65milioni di euro per cento persone. Un sistema diviso in tanti quello centranto a Gubbio con il sei del Superenalotto. Una bella sorpresa per i giocatori, tutti abitanti del luogo, quello mitico in cui leggenda vuole che san Francesco abbia rabbonito un lupo feroce.

La schedina è stata giocata presso il bar Europa: i giocatori hanno scommesso solo 4 euro a testa, ma si ritroveranno ciascuno con 650.00 euro, più l’ammontare dei sette 5 presenti nella schedina, che pagano ognuno 56.00 euro e i tre 4 stella del Superstar ai quali vanno 33.000 euro ognuno. Pare che tra i giocatori ci siano anche alcuni giovani, che così possono mettere a posto il loro futuro, ormai reso precario dall’economia. Ma anche pensionati che potranno vivere meglio e aiutare figli e nipoti.

Galleria di immagini: Lotterie

Giampiero, uno dei titolari della ricevitoria, ha infatti raccontato:

«È tutta gente di Gubbio, persone che lavorano. Clienti del bar da sempre. Sappiamo chi sono, ma niente nomi: se vorranno saranno loro a farsi vivi. Più bello di così non poteva essere. Una quota del sistema fortunato non l’ho comprata e nemmeno Tonino, l’altro titolare. Se vorrà la gente si ricorderà di noi. Per ora va bene così.»

Era da aprile che nessuno riusciva ad azzeccare un 6 al Superenalotto, e come sempre in queste situazioni, fa piacere che siano in tanti a spartirsi una simile fortuna: persone del luogo che magari giocavano solo per divertirsi, fatto attestato dal costo esiguo delle quote di sistema.

Fonte: Repubblica.