Fa parte della storia della televisione italiana una piccola emittente privata, Videomusic, che dal 1984 al 2001 allietò la vita di molti ragazzi proponendosi in Italia con la stessa funzione che negli USA aveva MTV.

La caratteristica principale di questa emittente era il fatto di trasmettere in rotazione i video musicali, suddivisi secondo generi e target di riferimento, dal rock al pop fino ai pezzi “storici” degli anni ’70.

Videomusic godette di alterne fortune, venendo acquisita nel 1995 da Vittorio Cecchi Gori che ne modificò il palinsesto allargandolo anche allo sport e al cinema, anche se col tempo Videomusic ritrovò uno stile simile alle origini.

A partire dal 2001 la sua frequenza è stata acquisita da MTV. L’ultima programmazione consistette in uno special sui Blur, gruppo antiamericano per eccellenza, che con la sua “Song 2” prendeva in giro il culto statunitense per il grunge.

Ancora oggi si possono rivedere i vecchi programmi di Videomusic su MTV Gold, che possiede l’intero archivio, o su un sito di streaming, in cui alcuni fan hanno raccolto moltissimo materiale relativo all’emittente.