Internet ha ormai rivoluzionato le vite di tutti: si pagano bollette online, si fanno versamenti e si richiedono tessere sanitarie. Anche per quanto riguarda il cercare lavoro, il Web è ormai una nuova frontiera.

Cercare lavoro online però non è semplice come si crede: dietro alcuni annunci possono infatti celarsi molte insidie, e non è raro entrare in contatto con società che si spacciano per altro o peggio. Sempre meglio quindi prestare molta attenzione prima di recarsi a un colloquio di lavoro, valutando con attenzione l’offerta di lavoro ed evitando di arrivare impreparati.

  • Il primo consiglio è quello di rivolgersi ai siti Web più grandi e importanti; tali siti, avendo una buona nomina, hanno anche un rischio bassissimo di imbattersi in truffe e in più, vengono scelti dalle aziende proprio perché considerati siti seri a cui potersi affidare;
  • Oltre a visitare siti grandi e importanti sarebbe meglio revisionare anche quelli dell’azienda che ci interessa, poiché spesso offrono informazioni più dettagliate ed elencano le posizioni aperte e i requisiti per accedervi, oltre a un sistema personale per l’invio di un curriculum online;
  • Spesso si tende a prendere in considerazione solo gli annunci inseriti di recente, anche quelli un po’ più vecchi però, spesso possono risultare ancora aperti perché magari richiedono determinate qualifiche difficili da reperirie; in tal caso quindi, se si opta per l’annuncio più vecchio, c’è anche la possibilità che ci siano meno candidati, rispetto a un annuncio recente;
  • Una cosa da fare assolutamente è porre attenzione agli errori ortografici durante la compilazione di un curriculum o la stesura di una lettera di presentazione; spesso infatti i selezionatori tendono a scartare chi commette errori poiché potrebbe venire reputata o una persona poco attenta o peggio poco acculturata;
  • Se possibile il curriculum va stilato in base all’azienda a cui ci si rivolge, in modo da poter elencare le proprie capacità che sono magari anche quelle ricercate dall’azienda; meglio evitare quindi di mandare lo stesso curriculum ovunque ma di mirare alle capacità ricercate;
  • Tenersi in contatto con le aziende è molto importante; ad esempio di può richiedere di essere informati sulle nuove offerte di lavoro per poter magari ritentare un nuovo colloquio e dimostrare quanto si tiene a quel dato impiego. Furbizia e intraprendenza sono le parole chiave per cercare lavoro.

Per quanto il Web possa rappresentare una comodità, è meglio cercare lavoro anche in altri modi come la classica consegna dei curriculum o magari richiedendo informazioni attraverso la propria rete di conoscenze.

Fonte: CareerBuilder