La cervicale è una patologia che in genere si contrae dopo i quarantacinque anni. I giovani raramente ne soffrono perché il dolore al collo che possono avvertire è di solito provocato da contratture. La cervicale consiste appunto in un dolore, localizzato nella zona del collo, che spesso si estende anche alle spalle e alle braccia e che può arrivare fino alle mani, provocando un senso di formicolio.

Questi non sono però gli unici sintomi verificabili: la cervicale può portare altresì mal di testa, dolore sulla fronte, senso di debolezza alle braccia, scricchiolii delle ossa e fastidi quando si fa ruotare la testa. Il dolore al collo può inoltre provocare senso di vertigine o perdita di equilibrio, nausea, ronzii nelle orecchie. Il fastidio tende ad essere più intenso al mattino, quando si inizia di nuovo a muovere il collo dopo molte ore passate nella stessa posizione.

Cervicale: le cause

La cervicale è in genere provocata da posture scorrette ma può essere anche la diretta conseguenza di:

  • colpi di freddo
  • sedentarietà
  • compressione delle vertebre
  • artrite
  • colpo di frusta
  • fratture
  • ereditarietà
  • stress cronico
  • senso di debolezza muscolare generale

Cervicale: i rimedi per combatterla

Il primo rimedio utile che si può suggerire è ovviamente quello di correggere le eventuali abitudini scorrette. Essere meno sedentarie e adottare le giuste posture è già un buon inizio per cercare di evitare che il collo faccia male. Molto spesso, a causare la cervicale, può essere anche un cuscino sbagliato su cui si dorme: è molto importante, quindi, rivolgersi ad un negozio specializzato, che sappia consigliare la giusta soluzione. Bisogna comunque ricordare che, qualora il problema assumesse rilevanza non più gestibile grazie a semplici consigli da attuare in modo autonomo, è assolutamente necessario rivolgersi ad un medico, l’unico a poter compiere accertamenti e a poter prescrivere la terapia più efficace.

Per lenire il dolore al collo provocato dalla cervicale si può anche:

  • indossare un collare cervicale morbido
  • utilizzare un cuscino ortopedico, specifico per il dolore al collo
  • fare impacchi freddi sulla zona dolorante
  • provare la crioterapia: per i tre giorni seguenti al trauma, effettuare impacchi freddi quindi sostituirli con docce calde e impacchi altrettanto caldi sul collo
  • affidarsi ad un fisioterapista che sappia effettuare massaggi specifici sulla zona

Cervicale: gli esercizi da fare

Per cercare di evitare che il collo faccia male oppure per lenire il dolore, si possono effettuare alcuni semplici esercizi. Fra questi, i più efficaci sono i seguenti:

  • stando in piedi oppure sedute, flettere il collo con movimento lento e laterale, verso destra e verso sinistra
  • scegliendo ancora se stare in piedi oppure sedute, portare le braccia dietro la schiena e incrociare le mani, quindi flettere il collo come nell’esercizio precedente
  • stando preferibilmente sedute, flettere il collo a destra, poi indietro e quindi a sinistra (ripetere in senso inverso). In questo modo la testa compie un giro completo.