Natale è alle porte, ma il portafoglio lacrima perché non può seguirvi nelle vostre corse alla ricerca dei regali? Presto fatto: un po’ di fantasia, qualche oggetto riciclato, un po’ di magia e il gioco è fatto. Il cesto di Natale handmade è pronto per stupire.

Non è indispensabile spendere cifre stratosferiche per accontentare anche l’amica più esigente, a volte basta davvero un’idea speciale e un po’ d’affetto.

Intanto cerchiamo il contenitore: potete riciclare qualche cesto in paglia, in metallo o in vimini nascosto sicuramente in qualche anfratto della vostra casa, lascito di qualche Natale passato. Oppure potete usare un sottopiatto: in commercio ce ne sono tantissimi a prezzi contenuti, massimo 3 euro. Uno tutto dorato o con le stelline potrà andare benissimo, oppure se amate la pittura potrete personalizzarne uno in ceramica. Le vere esperte potranno anche creare da sole un cesto in cartapesta e colorarlo con colori a tema: rosso, verde e tanto oro.

Passimo ora al contenuto: per la base potrete comprare la paglia sintetica o la rafia in qualsiasi negozio dedicato al bricolage, oppure tagliare la carta di giornale in striscioline sottilissime. Per il regalo, come dicevamo, non è indispensabile spendere cifre assurde. Regalate ciò che amate e sapete creare, ad esempio conserve fatte da voi, marmellate e sughi casalinghi, una torta o dei muffin realizzati con le vostre mani preziose.

Adorate lavorare il feltro: allora comprate una teira in ceramica, semplice ed economica, e con il feltro rosso create una copriteiera con fiocchi di neve di feltro bianco, tutto realizzato da voi. Riponetela al centro del cesto con tanti mandarini di contorno. Adorate l’uncinetto e il punto croce: largo alle presine, alle tovagliette colorate, agli angeli, alle stelle, ai fermatovaglioli di vostra produzione da abbinare a un set di tovaglioli magari cuciti personalmente e ricavati da scampoli di stoffa colorata (nelle mercerie e nei negozi specializzati si trovano a peso). Magari abbinati a piccoli sacchetti con biscotti al cioccolato sempre fatti da voi.

Non siete pratiche di arti casalinghe e dècor ma amate la natura: cercate i prodotti naturali dal vostro agricoltore di fiducia, oppure andate presso i farmers market di Campagna Amica della vostra zona.

Oppure rivolgetevi ai produttori della vostra regione, per mettere in pratica il concetto dell’acquisto a chilometri zero, molto importante per diminuire i costi e l’inquinamento. Troverete sicuramente prodotti sani, golosi e invitanti.

Se invece amate la cucina Vegan, allora anche i prodotti del vostro cesto saranno a tema: dalle lenticchie, al seitan, dalle farine per il pane fatto in casa, fino al vino. Molte le aziende che producono prodotti naturali e nel rispetto dell’ambiente, come la Ecor o la catena Natura Sì, giusto per citarne qualcuna.

Se invece siete per il Cruelty Free nei negozi Coop potrete trovare tante creme e saponi, non testati sugli animali, da riporre nel vostro cesto di Natale insieme a trucchi a tema, profumi dell’Erbolario e una pioggia di nocciole e noci.

Infine, per un dono solidale, potete rivolgervi ai mercatini di Emergency, magari inserendo nel cesto un calendario o una spilla, oppure al sito di Libera che vende i prodotti del lavoro nelle terre confiscate alla mafia, infine a Altromercato che propone deliziosi panettoni a costi contenuti e gustose noccioline ricoperte di meraviglioso cioccolato fondente o al latte.

Deciso il contenuto, riempite il cesto con stelline dorate ottenute ritagliando della carta dorata, chiudete il tutto con un foglio trasparente e rifinite con un fiocco di stoffa rossa.