La chaise longue è il complemento di arredo, molto in voga negli ultimi tempi, che permette di conciliare il divano con la poltrona, la voglia di stare seduti con quella di riposarsi un attimo. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, inserire la chaise longue nel proprio salone non è difficile.

Ecco cinque consigli per inserire la chaise longue nel proprio salotto senza creare troppa confusione tra gli spazi.

  1. Spazio: la prima caratteristica da tenere a mente della chaise longue è lo spazio che essa occupa. A differenza delle sedie classiche, la chaise longue si sviluppa in lunghezza, richiedendo un’area maggiore. Tuttavia, in commercio sono presenti delle soluzioni pieghevoli che, nel caso in cui sia necessario far spazio nell’ambiente, possono essere richiuse e riposte, così da non intralciare il passaggio.
  2. Stile: come per tutti gli altri complementi di arredo, anche la chaise longue si caratterizza per stili e forme diverse da Maison a Maison. Se è molto facile trovare in commercio delle chaise longue lunghe dallo stile classico, Louis Vuitton propone nell’ultima edizione del Salone del Mobile un comodo modello di design ripartito a moduli, facilmente richiudibile.
  3. Colore: nella scelta delle chaise longue è fondamentale tenere a mente che questo elemento di design può abbinarsi al resto ma anche segnare un punto di cesura con tutto l’arredamento, andando a costruire un nuovo equilibio del gusto. Per questo motivo, è consigliabile scegliere chaise longue dal colore complementare a tutto il resto dell’arredamento.
  4. Area Relax: si può anche decidere di costruire nel proprio soggiorno o nel salone una vera e propria area relax, magari dedicata alla lettura, dove le chaise longue sono accompagnate da un piccolo tavolino con lampada, davanti alla finestra. In questo modo, oltre al divano, ci sarà un’altra area relax.
  5. Coppia: infine, per sapere come inserire la chaise longue nella propria casa, è fondamentale ricordarsi di acquistarne almeno una coppia dove possibile, così da evitare una situazione visiva sgradevole che non permetta, mentalmente, la calibrazione delle misure, ma anche per accontentare tutti in casa.