Chanel è da sempre un marchio che accomuna il suo nome a “stile” ed “eleganza raffinata”. Questo grazie a dei grandi classici che hanno permesso al brand di cavalcare i decenni, la boa degli anni 2000, giungendo fino a noi e senza allontanarsi dalla propria formula. Sembra che tutto sia stato detto e scritto in qualunque campo dell’arte e la moda non fa differenza: per cui come si leggono le opere classiche di William Shakespeare, c’è anche una borsa che non tramonta mai.

=> Scopri i capi essenziali per il guardaroba

Si tratta della 2.55 di Chanel, una sorta di evergreen per le fashion victim, che la indossano nonostante il tempo che passi: questo perché un grande classico non tramonta mai e si sposa benissimo con qualunque tipo di look. Qualcosa di impensabile probabilmente quando questo accessorio è stato creato. Coco Chanel realizzò questa borsa con l’intenzione di creare una borsa che fosse essenziale nelle linee e nella forma, ma è accaduto molto di più: la 2.55 si è dimostrata essenziale sì, ma nell’armadio di qualunque donna che ami le cose belle.

In pratica, la 2.55 ce l’hanno tutte, dalle donne che nel mondo della moda hanno un ruolo primario, come Anna Wintour, o relativamente marginale, come le fashion blogger, ma anche donne comuni, donne in carriera, che possono abbinare questa borsa all’abito di gala, ma anche ai jeans, contando su qualcosa che, pur essendo sobrio, non passa inosservato.

Per i cinquanta anni di Chanel, Karl Lagerfeld riuscì persino a perfezionare l’imperfezionabile, creando un modello reissue, ossia una riedizione, una rielaborazione, di questa borsa. Che naturalmente è stata acquistata poi in maniera massiva, ma non tanto differentemente dall’apprezzamento ricevuto sempre nella sua storia. Il modello di Lagerfeld era decisamente più al passo con la moda, senza trascurare l’antico, ossia il matellassé nero con catena lunga e chiusura agirello o originaria vintage. Ma la ricetta del successo sta anche in una questione di comodità: Coco Chanel suggeriva di indossarla a tracolla, ma può essere portata in spalla o a mano, come si preferisce. La verità è una: ci sono degli abiti o degli accessori che conservano un’eleganza innata, tale è la 2.55, nata non per un caso, ma per un preciso disegno, anche se non ci si aspettava questo successo.

Fonte: Vogue