Dopo Barack Obama e i Rolling Stones, è sbarcata a Cuba anche Chanel: la maison, simbolo per eccellenza della haute couture e dello stile parigino, ha inaugurato nei locali della Factoria Habana una mostra di fotografie del suo direttore creativo, Karl Lagerfeld, intitolata “Obra en Proceso – Work In Progress“, che comprende più di 300 immagini.

Da sempre la macchina fotografica è la seconda passione, dopo la moda, di Kaiser Karl.

Galleria di immagini: Chanel a Cuba, le foto della mostra Obra en Proceso

L’esposizione è divisa in tre sezioni: moda, architettura e paesaggi. Svariati i soggetti, gli approcci e le tecniche utilizzate da Lagerfed che da sempre intende la fotografia non solo come immagine ma soprattutto come oggetto visivo unico.

Tra gli ospiti presenti al vernissage, l’ambasciatore Chanel Gaspard Ulliel, le attrici Alma Jodorowsky e Nathalia Acevedo, il direttore Deniz Gamze Ergüven e lo scrittore Robert Loulou.

L’inaugurazione della mostra ha anticipato la Collezione Crociera 2016-17 di Chanel, che ha sfilato ieri, martedì 3 maggio, nel Paseo del Prado, l’elegante viale che separa la Vecchia Avana dal centro della capitale cubana. Per l’occasione in passerella 50 modelle portate sull’isola dalla Chanel, insieme a 50 bellezze locali, selezionate nei giorni scorsi attraverso un implacabile casting all’Hotel Nacional.

Non a caso Karl Lagerfeld ha scelto il Paseo del Prado, un luogo che ricorda i fasti dell’Avana pre-rivoluzionaria: costruito nel 1772, quando Cuba era ancora una colonia spagnola, è stato rimodellato nel 1928 dall’architetto francese Jean-Claude Nicolas Forestier. Ed è qui che l’Avana ha accolto i tre papi che l’hanno visitata: Giovanni Paolo II nel 1998, Benedetto XVI nel 2012 e Francesco l’anno scorso. Tra i modelli che indosseranno le creazioni Chanel anche Antonio Castro, il nipote 19enne di Fidel Castro, che ha già lavorato come modello fotografico per vari blog di moda dell’isola.

Nel frattempo, da Chanel hanno smentito categoricamente le voci che indicavano la sfilata di Cuba come l’ultima dell’83enne couturier, che secondo i rumor sarebbe stato intenzionato a lasciare la maison guidata dal 1983 per cedere il suo posto a Hedi Slimane. “Queste voci sono infondate. Non è mai stato in questione che Monsieur Lagerfeld si fermi né che la Collezione Cruise che sarà presentata a Cuba sarà l’ultima“: questo il secco comunicato, per la gioia di tutti i devoti fan del culto di Kaiser Karl, che da giorni si chiedevano disperati cosa ne sarebbe stato del fashion system senza di lui.