Ad aprire la seconda giornata della Paris Fashion Week, la collezione Chanel Haute Couture Primavera Estate 2017, che ha sfilato al Grand Palais: niente aeroporti, niente supermercati o centri dati; stavolta Karl Lagerfeld ha scelto di mostrare i suoi 66 look in un ambiente tutto specchi, vasi di enormi calle e pannelli argentati.

È, infatti, l’argento (la stessa giacca di Monsieur Lagerfeld era argentata) uno dei fili conduttori della collezione Chanel primavera estate 2017, che trae ispirazione da una silhouette a forma di cucchiaio che trova in una scultura degli anni Venti di Alberto Giacometti la sua musa. Femme cuillère (o Spoon Woman), opera surrealista influenzata dall’arte africana, serve a Kaiser Karl per disegnare una silhouette incernierata su un vita rialzata, ma non tanto quanto una linea Impero: “È più lunga di metà la gabbia toracica“, ha detto lo stilista con sorriso sornione, facendo notare che la proporzione allunga visivamente le gambe.

Ecco quindi un proliferare di cinte argentate o colorate, da indossare sia su outfit da giorno che da sera, e gonne al ginocchio o lunghe fino al polpaccio. La prima parte della collezione declina il classico tailleur in tweed con questa forma a cucchiaio e nei colori che andranno più in voga la prossima primavera estate: giallo, verde, rosa, malva e nocciola. Colletti accennati o a guru, camicette di seta da portare con fiocchetti a contrasto, abiti sottoveste a cui abbinare cappottini in tweed, rigorosamente fermati con la cinta.

Romantica ed estremante elegante la seconda parte della sfilata, quando ampie gonne a corolla si impreziosiscono di metri di tessuti vaporosi e impalpabili insieme. Un tripudio di piume, volant e balze che ingentiliscono linee dritte e abiti da cocktail e da sera. Ai piedi décolleté argentate, a punta, impreziosite da perle su una sola caviglia, o cuissard gioiello, da indossare abbinati agli abiti.

Galleria di immagini: Chanel Haute Couture Primavera Estate 2017, foto

Sembra che le eterne ragazzine tanto amate da Lagerfeld siano finalmente giunte alla maggiore età, costrette ormai in abiti eleganti e un po’ ingessati, adatti allo shopping pomeridiano o ai red carpet di mezzo mondo. A chiudere la sfilata, Lily-Rose Depp in un abito da sposa rosa, dall’effetto un po’ bomboniera, dove il lavoro delle sarte Chanel ha dato il meglio.

Ricco come sempre il parterre Chanel: erano sedute nel front row Olga Kurylenko, Vanessa Paradis, Ines de la Fressange, Ellie Bamber, Anna Wintour.