Karl Lagerfeld torna a casa per presentare la collezione Chanel Métiers d’Art 2018: non nella “sua” Parigi, che l’ha accolto fin dall’adolescenza, ma ad Amburgo, la città che gli ha dato i natali il 10 settembre del 1933 e che fa da sfondo ai suoi ricordi di infanzia.

Dopo la Cinecittà di Roma, lo Schloss Leopoldskron di Salisburgo e Linlithgow Palace a Edimburgo, è la Elbphilharmonie di Amburgo, infatti, la location della sfilata Métiers d’Art, show che da 14 anni riunisce e omaggia i saperi artigiani delle botteghe che collezione dopo collezione contribuiscono a creare quella magia che chiamiamo “Chanel”, dalla Maison Michel per i cappelli a Lesage per i ricami, da Desrues per la bigiotteria a Lemarié per le piume.

La nuovissima filarmonica, edificio in vetro costruito su un vecchio magazzino e disegnato dallo studio di Basilea Herzog & de Meuron, si staglia come un’onda sui canali del porto, e non a caso ai marinai si ispira la collezione Chanel Métiers d’Art 2018, influenzata anche – per forme e colori – dalla moda e dalla maglierie tedesca degli anni Sessanta che tanto hanno dato al design e al fashion dell’epoca.

Ad aprire la sfilata la modella tedesca Anna Ewers, seguita da top come Kaia Gerber, alla sua seconda prova per Chanel, Soo Joo Park, Grace Elizabeth.

In passerella per questa Pre-Fall 2018 tanto nero, in confezioni eleganti, dai lunghi abiti che lasciano le braccia scoperte a romantiche gonne in tulle, ma anche bianco e nero, per completi o minidress ricoperti di deliziose frange. I colori dell’autunno, invece, mattone, giallo, arancio, vinaccia, abitano l’immancabile tweed, giacche corte, cappotti, maglioni nautici e caldi abiti di maglia dal collo alto.

Galleria di immagini: Chanel Métiers d'Art 2018, foto

Balza agli occhi di tutti le pièce de resistance della linea, il cappello “preso in prestito dal marinaio moderno” indossato da tutte le modelle in mille varianti di colori e dettagli, ricoperto di lustrini, con applicazioni di gemme o pietre come emblemi, con ricami e addirittura con veletta. Deliziose anche le scarpe nere a punta con fiocco dorato applicato.

La sfilata si chiude come di consueto con la passerella di Kaiser Karl che porta per mano il figlioccio Hudson Kroenig (che ha ormai 9 anni), vestito da perfetto ed elegante marinaio. Ad applaudire, nel front row, tutte le celebrities ormai legate alla Maison, tra cui Tilda Swinton, Kristen Stewart, Lily Rose Depp, Marine Vacth, Caroline de Maigret e Alma Jodorowsky.