Questa sera in prima serata ci sarà il primo speciale di Che tempo che fa, ormai arrivato alla sua settima edizione, intitolato “Dall’Inferno alla bellezza” con Roberto Saviano.

La trasmissione durerà due ore in compagnia dello scrittore napoletano autore di “Gomorra”, best seller famoso in tutto il mondo con circa 3.500.000 copie vendute.

Tutti gli italiani conoscono la storia di Roberto Saviano: dal 13 ottobre 2006 vive sotto scorta e questa sera saranno esattamente 3 anni e 29 giorni, circa 27.000 ore, che il giornalista ha perduto la sua libertà.

Roberto Saviano ha spiegato il titolo della puntata di stasera, ovvero un confine simbolico fissato in tutte le cose:

Il titolo della serata vuole dire una cosa semplice, vuole ricordare che da un lato esistono la libertà e la bellezza necessarie per chi scrive e per chi vive, dall’altro esiste il loro contrario, la loro negazione: l’inferno che sembra continuamente prevalere.

All’interno della serata saranno presentate storie vere di persone morte per essersi opposte a qualcosa più grande di loro. Ad esempio, si racconterà la storia di Ken Saro-Wiva, autore nigeriano condannato all’impiccagione per aver contrastato e condannato da un punto di vista intellettuale le compagnie petrolifere, oppure la storia di Anna Politkovskaja, uccisa per fermare la sua testimonianza sulle crudeltà della guerra in Cecenia.