Inizierà domani la decima edizione della tanto attesa kermesse gastronomica Audi Chef’s Cup Süditirol, la manifestazione culinaria che raduna ogni anno i migliori chef della regione e che quest’anno è in programma dal 18 al 23 gennaio. L’Alta Badia per 6 giorni si trasformerà nella capitale dell’alta gastronomia italiana ed internazionale. Tra gli ospiti figureranno anche Norbert Niederkofler del St. Hubertus, Matteo Metullio del ristorante La Siriola e tanti ospiti italiani e internazionali come Giancarlo Morelli del Pomireu di Seregno, Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, Virgilio Martinez del ristorante Central di Lima e Tanja Grandits del Ristorante Stucki di Basilea (Svizzera).

Per Norbert Niederkofler, che dopo aver girato il mondo è tornato a vivere nel suo Alto Adige decidendo di fondare la Chef’s Cup nel 2004, nella cucina “la varietà sta nel mescolare la semplicità. Il prodotto migliore è un presupposto di base. Il mio impegno gastronomico si spiega con il rispetto del prodotto e l’arte di valorizzarlo al massimo usando il metodo di cottura giusta. Il risultato deve essere visibile sia nel sapore che nell’estetica, delicato, semplice, ma sorprendente. La leggerezza si può vedere e gustare”.

Il programma prevede anche quest’anno, molte attività ed eventi in un connubio unico di alta cucina, sport, divertimento e beneficenza. Tanti gli eventi programmati e i protagonisti che animeranno la decima edizione della Chef’s Cup nei rifugi e sulle piste dolomitiche. Tra gli altri l’Hotel Col Alto di Corvara darà il suo contributo alla kermesse, partecipando alla cena inaugurale di domenica 18 gennaio, in programma all’Hotel Rosa Alpina di San Cassiano. Il 20 gennaio, invece, si terrà presso lo stesso hotel di San Cassiano la cena di gala dedicata alla beneficenza. Gli chef, infatti, lavoreranno insieme per finanziare i progetti di Cbm Italia Onlus e ad Aiutare senza Confini Onlus per aiutare i bambini.

Foto tratta dal sito altabadia.com