Per molte fanciulle il matrimonio è ancora il sogno principale di un’intera vita; c’è anche chi lo organizza sin dall’infanzia e ne programma ogni particolare, fin nei minimi dettagli.

Possono trascorrere giorni, mesi e anni e, se l’incontro tanto atteso con il principe azzurro si fa attendere, oppure lui stesso elude l’appuntamento con il destino, c’è chi non aspetta e si sposa comunque. Ma da sola.

Chen Wei Yih, 30 anni originaria di Taipei in Cina, stanca di attendere che l’uomo della sua vita si palesasse, ha deciso di convolare a giuste nozze. Il 6 novembre si sposerà con se stessa. La giovane impiegata, con una carriera lavorativa avviata e un’indipendenza solida, ha organizzato tutto in grande stile.

Ci sarà il velo, l’abito bianco dai mille strati, un profumatissimo bouquet, 30 fortunatissimi invitati e anche un wedding planner che gestirà la cerimonia a dovere.

E dopo il momento del si, come apprendiamo dal The Korea Herald, la giovane sposa partirà per una luna di miele solitaria in giro per l’Australia.

A chi le domandava del perché di questa scelta inconsueta, Chen ha risposto:

Dobbiamo amare noi stessi prima di amare gli altri, e trent’anni sono un’età decisiva per me. Il lavoro e le esperienze vanno bene, ma non ho ancora trovato un partner. Cos’altro dovrei fare? Spero di lanciare un messaggio, ovvero che si può andare oltre la tradizione.

Non sappiamo se sia una bufala oppure la reale necessità di chi che vuole davvero risultare indipendente da ogni vincolo imposto dalla tradizione. Ma una cosa è certa: attraverso la sua pagina Facebook, Chen sta riscuotendo moltissimi consensi.