I social network sono l’ultima frontiera in fatto di comunicazione con amici, che siano essi vicini di casa oppure vivano in città differenti. Ma l’uso smodato di Twitter, Facebook e altri siti del genere, può danneggiare la propria vita sentimentale.

A pubblicare questo risultato è uno studio condotto dal sito americano OkCupid, che dopo una serie di sondaggi relativi agli utenti di Twitter ha scoperto che la maggior parte delle persone iscritte vive storie d’amori brevi e preferisce starsene per conto proprio. La ricerca è stata condotta con un controllo incrociato tra gli utenti del famosissimo social network e gli iscritti a siti di appuntamenti al buio.

Galleria di immagini: Donne al pc

Il dato però si riferisce soltanto agli utilizzatori più giovani del social network: i registrati al sito che hanno già superato i 24 anni preferiscono tipicamente relazioni lunghe e durature. Per gli utenti teenager, invece, la durata di una relazione sentimentale si riduce da un massimo di 1 anno a un minimo di 9 mesi.

Tuttavia, i cosiddetti iscritti “maturi” a Twitter sono l’eccezione che conferma la regola: anche chi ha un’età avanzata, infatti, tende a vivere storie d’amore lunghe solo 15 mesi circa, e cambiare spesso partner.

Il risultato della ricerca si fa ancora più interessante se si esamina l’aspetto sessuale del fenomeno: i giovani tra i 18 e i 24 anni che utilizzano Twitter quotidianamente preferirebbero l’autoerotismo al rapporto sessuale completo con un partner.

La notizia non stupisce moltissimo gli user dei famosissimi social network, considerando che anche Facebook è finito sul banco degli imputati con l’accusa di aver contribuito alla separazione di numerose coppie iscritte al sito.

Oltre a fornire dati statistici sul fenomeno, la ricerca di OkCupid non è riuscita a giustificare l’atteggiamento dei giovani iscritti riguardo una relazione seria in campo sentimentale. Che sia colpa della gelosia oppure della mancanza di mistero nei confronti del partner? Bisogna considerare che, attraverso Internet, le informazioni personali viaggiano più velocemente e si diffondono con rapidità tra amici e conoscenti con un semplice “tweet“.

Sta di fatto che le relazioni più lunghe e stabili sono quelle basate su incontri reali, che poggiano le loro radici nei baci e nelle carezze dei membri di una coppia. Per quanto possa essere un buon surrogato, Internet e la comunicazione a distanza in generale non possono completamente soddisfare tutti i bisogni di un uomo o di una donna.