Il sogno di Roberto Riva Cambrino sta quasi per avverarsi: il concorrente al quiz “Chi vuol essere milionario” riuscirà a intascare l’assegno da 300.000 euro e potrà leggere la domanda da un milione.

È buffo pensare che il vicecomandante dei vigili urbani di Casalborgone era partito da casa con una soglia limite di 20.000 euro: qualora tenti di rispondere al quesito da un milione di euro e fallisca, dovrà tornare a casa solo con l’importo “safe” da lui scelto.

Cambrino, laureato in Legge, attualmente si sta specializzando in criminologia ed è molto preparato: a spingerlo a partecipare al programma condotto da Gerry Scotti è stata sua madre, la quale ha dichiarato che suo figlio si era appassionato al quiz e che rispondeva sempre a tutte le domande.

Per la prima volta in questa edizione del “Milionario”, un concorrente riuscirà a leggere la domanda da un milione. In caso di vittoria, Roberto sarebbe il terzo concorrente a essere arrivato in cima alla sua “scalata”: prima di lui, Francesca Cinelli vinse un miliardo delle vecchie lire nel lontano 2001 e lo studente Davide Pavesi guadagnò un milione di euro nel 2004.

Cambrino ha deciso di devolvere parte della sua vincita in beneficenza, aiutando un suo amico missionario in India. Ma prima gli si porrà davanti un grande interrogativo: rischiare tutto rispondendo alla domanda da un milione oppure tornare a casa accontentandosi di soli 300.000 euro?