Chiara Ferragni è una ragazza appassionata di moda e una blogger. Gode di gran seguito sul Web e, per chi non lo sapesse, il suo blog, The Blonde Salad, è stato citato anche dal sito Vogue.fr.

Ciò che la accomuna a tante fashion addicted è l’amore per lo shopping e la volontà di condividere i suoi outfit con il mondo. Sul suo sito troverete un archivio immane di scatti che la ritraggono nei momenti più disparati della giornata, da sola o in compagnia, ma sempre avvolta da vestiti all’ultima moda e accessori ricercati.

La giovane IT girl è diventata però famosa anche grazie a un intervento televisivo chiaccheratissimo sul Web. Ospite dello show Chiambretti Night è stata chiamata a giudicare in stile un’icona dei tabloid come Mischa Barton, la tormentata Marissa del serial The O.C..

Durante la puntata la Ferragni, in completo da cowgirl chic corredato da scarpe con coda di cavallo, dava voti di eleganza alle mise di un’esterrefatta Mischa.

Da qui un exploit sempre maggiore di odio, o amore totale, da parte di fan e detrattori della ragazza. Nascita di gruppi su facebook, post su forum di ogni tipo, campagne di accorato sostegno o pesante stroncatura.

È di questi giorni, infatti, la notizia della cancellazione di numerosi gruppi su Facebook che la ridicolizzavano, e il successivo inasprimento delle critiche da parte di chi, a dispetto della sua innegabile bellezza e leggerezza, proprio non la sopporta.

Ma cosa fa la Ferragni per attirarsi tutto quest’ardore? In realtà nulla di speciale.

Posta con doviziosa regolarità le foto delle sue gite fuori porta o dei pomeriggi con gli amici, parla di sé, dello studio e di ciò che più le piace: la moda.

Certo non si può dire che grandi domande o profonde riflessioni scaturiscano dalla lettura del suo blog, ma forse la chiave che ha determinato il suo successo è proprio la leggerezza e la totale incorporeità dei messaggi.

Una bella giornata di sole, una borsa nuova, un weekend fuori porta: la totale ingenuità dei suoi contributi ha conquistato i lettori bisognosi di parole semplici e pensieri puliti. C’è una gran voglia di sfuggire alla pesantezza del quotidiano nei messaggi dei suoi fan, probabilmente e malinconicamente attratti dalla giovinezza che fu e che il suo diario di ragazzina cresciutella gli ricorda. Un po’ come riguardare le foto delle vacanze e ricordarsi solo delle feste in spiaggia e mai delle scottature.

Fatto sta che, con un colpo di spugna, i gruppi più malevoli sono spariti da Facebook. Che l’angelica biondina stia affilando le unghie e si prepari a una guerra con chi non la venera?

O saranno state le accuse di vestire capi fake che l’hanno fatta infuriare?

Alcuni sono rinati alla stessa velocità con cui i primi sono scomparsi, e ciò preannuncia una guerra fredda che avrà lunga durata sui social network.

Scopriremo presto se sono più quelli che la amano o quelli che la odiano.

Per chi volesse addentrarsi ulteriormente nel mondo delle studentesse/fashion blogger, di seguito troverete il link al blog di Veronica, amica di Chiara e neo adepta del verbo della moda.

Sarà cominciata un’invasione?