Chiara Galiazzo rilascia un’intervista a Vanity Fair in cui racconta i suoi precedenti nei talent show: si era già detto del suo rifiuto a Amici, ma si era taciuto sul fatto che la concorrente fosse stata scartata anche da X-Factor l’anno scorso. E allora com’è possibile che la cantante sia passata dalle stalle alle stelle, da rifiutata a vincitrice di un talent show?

=> Leggi di Chiara Galiazzo concorrente a Sanremo

Galleria di immagini: Chiara Galiazzo a XF6

Probabilmente la ricetta del successo di Chiara Galiazzo a X-Factor 6, e non solo, l’ha spiegata Mina, tra i suoi miti insieme con Florence & the Machines e Lady Gaga: Chiara possiede una grande presenza scenica, oltre che una grande voce, ma anche nessuna spavalderia, quell’inconsapevolezza che la rende meritevole senza sforzo, capace di grandi cose proprio perché non ha niente da perdere.

Pare che Chiara non volesse neppure fare il casting per il talent quest’anno: due rifiuti pesano su tutti, per cui la cantante aveva preso il numero ed è andata a casa. Lì i suoi cari l’hanno convinta che fare il casting non poteva nuocerle: così non è andata bene, è andata benissimo. Secondo Chiara non ha influito neppure il look: quest’anno, invece che un anonimo maglione, indossava un cappottino optical della nonna e forse la sua aria retrò ha colpito Morgan e poi tutti gli altri. E ora andrà anche a Sanremo.

Chiara Galiazzo ora ha paura di passare dalla frenesia dei giorni del talent al nulla, e ha raccontato:

=> Leggi di Chiara Galiazzo prima in classifica

«Quest’anno ho preso il numero e sono andata a casa. Non volevo neanche presentarmi, ero stufa di prenderla nel sedere. Perché non era la prima volta che tentavo: nel 2008 mi avevano scartato ad Amici, e l’anno scorso mi hanno bocciato anche ai casting di X.Factor. Ma da casa mi dicevano: “Vai, al massimo ti dicono di no, tanto sei abituata”. Alla fine sono andata, ed eccomi qui. A me potevano passare sopra con un treno: sognavo questa possibilità da tutta la vita. Infatti so già che adesso andrò in depressione: passare da essere seguita giorno e notte al nulla mi dà tristezza. Avrei voluto che X-Factor durasse un anno. Nel mio futuro mi vedo come una cantante che dice cose intelligenti con una bella musica sotto.»

Fonte: Vanity Fair.