Chiedere consigli non è mai facile, soprattutto ai colleghi di lavoro. Ancor di più se siete donne indipendenti, determinate, e volete fare le cose a modo vostro, è sempre difficile trovare il coraggio per chiedere aiuto agli altri, eppure a volte è proprio necessario farlo.

Ottenere i giusti consigli dai colleghi di lavoro è però un’arte difficile, vuoi per la possibile diffidenza delle persone, vuoi per la loro riluttanza nel condividere con altri il segreto del loro successo. Noi proviamo quindi a darvi qualche consiglio su come fare a richiederli, nella maniera giusta.

Soprattutto quando si è all’inizio della carriera, oppure quando ci si trova in un posto di lavoro del tutto nuovo, chiedere aiuto agli altri colleghi può rivelarsi essenziale per proseguire con successo. Naturalmente bisogna sempre tenere presente il contesto aziendale in cui si lavora, però cercare di carpire informazioni e consigli dai colleghi, ed eventualmente dai capi, è in genere molto utile.

Il primo consiglio che possiamo dare è quello di non essere troppo generiche nelle domande. Chiedere: “Hai qualche consiglio da darmi?” è troppo vago e non abbastanza specifico. Cercate invece di essere più dettagliate e chiedete suggerimenti per quanto riguarda un ambito o una mansione che vi interessa particolarmente.

Tra le domande che potete fare ai vostri colleghi e superiori più esperti, chiedete cosa hanno fatto loro quando avevano la vostra età, oppure cosa consiglierebbero di fare se potessero tornare indietro; ad esempio scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento o altro. Domandate poi loro quali sono le caratteristiche fondamentali che bisognerebbe possedere nel vostro ambito lavorativo, o quali strumenti o software possano risultare utili per il vostro lavoro. Cercate insomma di essere più specifiche e dettagliate possibili nelle vostre richieste, cosa che vi farà sembrare inoltre più professionali e preparate agli occhi dei vostri interlocutori.

Una volta che avete ottenuto le informazioni specifiche che più desideravate avere, solo allora, potete anche rivolgere qualche domanda di carattere più generale e chiedere al vostro interlocutore se ha qualche ulteriore consiglio da darvi. Il modo migliore per avere dei buoni suggerimenti è quindi quello di partire con domande precise riguardanti un determinato ambito, e solo dopo eventualmente arrivare a chiedere qualche consiglio di carattere più generale.

Fonte: Brazen Careerist