La chirurgia estetica ultimamente ha ottenuto un vero successo tra il pubblico femminile e maschile che aveva intenzione di dare una ritoccata a quel difetto che proprio non andava bene. Ma ora sembra che la moda di mettere a posto ciò che non piace sia diventata un must per molte persone, tanto che sarebbero disposte a rinunciare ad altro pur di risparmiare per quel piccolo ritocco.

Secondo un’indagine Doxa presentata durante le scorse settimane a Milano è emerso che più della metà delle donne italiane (76%) è favorevole al bisturi per soli scopi estetici. Il 12% rinuncerebbe a comprare abiti di marca e l’8% direbbe no ad iPhone e apparecchi elettronici di ultima generazione. Ma il 22% giura che eviterebbe di andare in vacanza per poter far fronte all’intervento. Quindi da come sembra, una vacanza di una o più settimane con scopo rilassante, magari davanti a un bel mare dei tropici non produrrebbe nessun peso nei confronti delle donne, se dall’altra parte della bilancia viene messo il ritocco chirurgico.

Anche gli uomini però di recente hanno conosciuto i benefici della chirurgia estetica, e più della metà degli uomini italiani (52%) risulta così favorevole al bisturi. Ma quali sono precisamente i motivi che spingono uomini e donne a darsi una ritoccatina? Gli uomini lo fanno principalmente per piacere al gentilsesso, eliminando le maniglie dell’amore (54%) e le calvizie (39%). Le donne invece sono spinte più dall’autostima che dal parere degli altri: il 31% vorrebbe ricorrere alla liposuzione, il 18% vorrebbe rifarsi l’addome e il 17% punta alla classica plastica al seno.

Fonte: Ansa