Ecco una delle cose per cui tutto il mondo potrebbe invidiare e apprezzare l’Italia: la dedizione e la passione per la cucina o, in questo caso specifico, per la pasticceria. C’è un nome, nella haute cousine dedicata ai dolci, che gratifica l’immagine del Bel Paese all’estero ed è quello di Mirco Della Vecchia.

Molti non ricorderanno il suo volto o il nome ma, probabilmente, potranno riconoscere la sua mano su diversi capolavori di cioccolato. Mirco è noto per aver realizzato, insieme ad un team di artisti pasticceri, il modello in cioccolato bianco del Duomo di Milano che, con i suoi 1,5 metri di altezza, 2,5 metri di lunghezza e 5,37 tonnellate di peso, gli ha regalato il record mondiale per la scultura di cioccolato più grande del mondo.

Spinto dall’amore per i dolci nato fin da quando aveva 13 anni, dal 1996 in poi Mirco ha partecipato a diversi concorsi regionali conquistando numerosi riconoscimenti per le sue creazioni di cioccolato. Ma, ora, i suoi capolavori sono diventati protagonisti di un evento che si tiene ad Hong Kong fino al 20 febbraio e che si chiama Chocolate World Heritage.

Con estrema pazienza e maestria, Mirco Della Vecchia ha realizzato le riproduzioni fedeli e tutte rigorosamente di cioccolato bianco dei più importanti monumenti del mondo. Dall’Arco di Trionfo al Colosseo, da Stonehenge al Partenone, per non parlare della Torre di Pisa e del tempio egiziano di Abu Smibel, le sculture sono state create nei minimi dettagli e rappresentano una magnifica e dolce ricostruzione di opere leggendarie.

Galleria di immagini: Sculture di cioccolato

La pendenza della Torre è impressionante e perfettamente verosimile, le linee nella barba del faraone Ramses II sembrano reali e l’Arco di Trionfo è così grande che gli si può guardare attraverso. Opere degne di un grande artista, dunque, che si definisce “artigiano del cioccolato” e che ha fatto della propria passione per i dolci un delizioso lavoro.