Christian Louboutin ce l’ha fatta: ha vinto la sua battaglia contro Yves Saint Laurent per l’esclusiva delle {#scarpe} dalla suola rossa. Il grande stilista famoso in tutto il mondo aveva iniziato a scontrarsi con il famoso brand di moda nell’aprile 2011, quando la maison francese aveva dichiarato di voler lanciare negli Stati Uniti una collezione di scarpe total red, suola compresa.

Galleria di immagini: Christian Louboutin

Christian Louboutin aveva allora immediatamente fatto causa al marchio incolpandolo di concorrenza sleale e violazione del marchio commerciale. Nell’agosto 2011 la Corte d’appello di Manhattan aveva dato la meglio a Yves Saint Laurent, sentenziando che il solo uso del colore rosso non poteva essere considerato come un plagio a livello commerciale; non contento, Louboutin aveva però fatto ricorso, e lo scorso settembre la stessa Corte ha dichiarato che la famosa suola rossa può essere tutelata come marchio solo quando la scarpa sia di un colore diverso dal rosso: a questo punto Yves Saint Laurent ha deciso di fermarsi nel processo più famoso dedicato alle scarpe, spendendo tempo e denaro in una battaglia persa fin dall’inizio.

Solo in questo modo, il designer Christian Louboutin ha ottenuto così l’esclusiva per poter continuare a produrre le famose scarpe dalla suola rossa, rinforzando così la loro importanza di vero e proprio status symbol in tutto il mondo. Yves Saint Laurent, d’altra parte, si dovrà accontentare di produrre un’unica collezione di scarpe total red, unica eccezione prima di fare ritorno alla normalità.

Fonte: Il Messaggero