Continua il momento no di Christina Aguilera. Dopo il flop dell’ultimo album “Bionic”, l’accoglienza non certo trionfale del suo esordio da attriceBurlesque” e il divorzio dal marito Jordan Bratman, la popstar sembrava aver raggiunto il suo punto più basso con l’interpretazione sbagliata dell’inno americano al recente Super Bowl, un evento seguito da circa 100 milioni di americani. Ma la Aguilera è riuscita a cadere ancora più in basso.

Galleria di immagini: Christina Aguilera cade ai Grammy Awards

L’attrice e cantante americana è infatti stata arrestata ieri notte a Los Angeles per ubriachezza in pubblico, per le leggi della California un reato. Con lei in manette anche il suo (presunto) attuale fidanzato, Matthew Rutler, che è stato fermato per guida in stato di ebbrezza.

Entrambi sono stati comunque subito rilasciati: la popstar dietro cauzione di appena 250 dollari, mentre la sua fiamma ha dovuto sborsare ben 30.000 dollari, vista la maggiore gravità del suo reato.

Sembra che gli amici della cantante le abbiano consigliato di entrare in rehab o comunque in un programma di disintossicazione. Secondo quanto dichiarato dal portavoce dello sceriffo del dipartimento di L.A. che le ha messo le manette ai polsi, la Aguilera verrà schedata dalla polizia, ma sembra che non verranno attribuiti ulteriori accuse a suo carico.