Christopher Nolan parla de Il cavaliere oscuro – Il ritorno alla vigilia dell’uscita americana. La pellicola approderà nei cinema a stelle e strisce il 20 luglio, mentre il pubblico italiano dovrà attendere purtroppo fino a mercoledì 29 agosto per vederlo.

Christopher Nolan, in una nuova intervista pubblicata da Ciak, ha svelato alcuni particolari sull’atteso Il cavaliere oscuro – Il ritorno, rivelando anche le intenzioni con cui si è approcciato a un film di supereroi.

Galleria di immagini: "Il cavaliere oscuro - Il ritorno", nuovo trailer

E proprio con altri supereroi se la dovrà vedere al box-office: riuscirà a ripetere e magari a superare gli incassi del precedente episodio e ce la farà a battere le cifre record stabilite negli scorsi mesi da The Avengers?

Il regista britannico ha parlato a Ciak di come ha affrontato il personaggio di Batman:

«Batman? Non è mai stato un film di supereroi. Abbiamo cercato di tenerci lontani dai film di genere. L’attrazione è Bruce Wayne, molto umano e senza superpoteri a parte la ricchezza. È servito per affrontare temi rilevanti della società in cui viviamo. Il nostro Batman si svolge in un mondo reale, non fantastico.»

Christopher Nolan ha poi svelato qualcosa di più della new entry femminile di questo terzo capitolo da lui firmato della saga di Batman, ovvero Anne Hathaway nella parte di Catwoman:

«È molto iconica. Ma è una donna vera che, per quanto esotica, diventa credibile. Il costume di Catwoman è molto sexy, ma ogni dettaglio è utilizzabile, anche i suoi micidiali tacchi.»

Infine, il regista lascia trasparire un po’ di tristezza per la conclusione della trilogia:

«Le storie hanno un inizio, uno svolgimento e una fine. Ma quando ho cominciato non mi sono tenuto niente nel cassetto per il futuro. Sono grato al pubblico che mi ha permesso di concludere degnamente l’arco narrativo: il sottotitolo di questo film potrebbe essere Batman Ends, per fare il verso a Batman Begins

Fonte: TM News